Academy Civitanovese prima società…”AMICA DELL’ARBITRO”

Spread the love

L’Academy Civitanovese è la prima società marchigiana…

”AMICA DELL’ARBITRO”. Nella bella cornice dello stabilimento balneare Re Sole di Civitanova Marche, infatti, la società rossoblu del presidente Paolo Squadroni ha fatto da apripista all’iniziativa “ARBITRO AMICO”, progetto di cultura sportiva, patrocinato dalla Trementozzi Eventi Comunicazione, che prevede una serie di incontri nelle scuole calcio della regione Marche, tenuti dal fischietto Emanuele Trementozzi. Un’oretta piacevole e frizzante, quella trascorsa insieme ai ragazzi del campus organizzato dal sodalizio rivierasco, che hanno posto domande e soddisfatto curiosità relative alla figura dell’arbitro e ad alcuni aspetti regolamentari, non sempre chiari e poco conosciuti.

Lo sport deve essere in grado di trasmettere messaggi positivi e di speranza, centrati sul rispetto, il fair play e l’educazione – afferma Emanuele Trementozzi, responsabile del progetto – A maggior ragione se, ad essere protagonista, è la figura del direttore di gara, troppo spesso investita di insulti e atteggiamenti che nulla hanno a che fare con i valori che lo sport stesso diffonde.

Per questo, da arbitro e da sportivo nel sangue, ho voluto fortemente dar vita ad un nuovo progetto rivolto alle scuole calcio del territorio. Organizzerò, da ora in avanti, una serie di incontri con i bambini delle scuole calcio, per illustrare loro la figura del direttore di gara e avvicinarla più possibile al loro immaginario, nella speranza che si possa trasmettere un messaggio di speranza per il futuro, basato su rispetto delle regole e reciproca stima. Un breve appuntamento durante il quale, insieme ai ragazzi, analizzeremo chi è l’arbitro, perché arbitra, quali sono i suoi valori. Il tutto, ovviamente, in un clima di festa fatto di sorrisi e divertimento. E, soprattutto, senza alcun costo da parte delle società aderenti. Ringrazio di cuore l’Academy, Paolo Squadroni e Leandro Vessella che hanno sposato da subito il progetto e hanno coinvolto quasi cinquanta ragazzi, tutti molti attivi nel porre questioni e interessati a conoscere meglio questa figura. A settembre terremo altri appuntamenti e questo è sinonimo del fatto che l‘iniziativa ha colto nel segno”.

Per le società sportive interessate sono a disposizione i recapiti telefonici (320-1742733) e mail (e.trementozzi@alice.it)