ADMO League 2015: Istituto Tecnico Tecnologico “Fermi” porta a casa la vittoria finale

Spread the love

la_finale_1_2L’ADMO League 2015 ha scritto la sua ultima pagina al Velodromo Bartolini di Monticelli, messo a disposizione dal Comune di Ascoli Piceno che ha patrocinato la manifestazione. Che sarebbe stata una grande giornata di sport e solidarietà lo si è visto fin dal primo momento quando al campo sono arrivate, concentratissime, le rappresentative studentesche.  Quelle dalla riviera sono scese dal pullman della Start messo a disposizione dalla Provincia mentre le rappresentative degli Istituti ascolani erano già sul posto. La cornice di pubblico nulla aveva da invidiare a competizioni più blasonate e l’entusiasmo dei duecento studenti-tifosi sugli spalti si è trasformato in tifo da stadio la_finale_3_4_con tamburi, fumogeni e striscioni. In questo clima di festa si sono svolte le partite che hanno visto affrontarsi gli studenti degli istituti superiori di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto in un entusiasmante doppio derby. La tiratissima finale per il terzo e quarto posto tra l’Istituto Agrario “Ulpiani” di Ascoli e l’Istituto Tecnico Commerciale “Capriotti” di San Benedetto è finita 2 a 1 per gli ascolani. Anche l’altra finale, per il primo e secondo posto, tra l’Istituto Tecnico Tecnologico “Fermi” di Ascoli e l’Istituto Tecnico Geometri “Fazzini Mercantini” di San Benedetto, è stata vinta dalla rappresentativa ascolana, per 2 a 0. “Non era importante l’ordine di arrivo ma l’aver potuto veicolare nelle scuole, un messaggio di speranza attraverso lo sport. Il trapianto di midollo osseo come possibilità di cura per malati di leucemie linfomi mielomi e altre malattie onco-ematologiche” ha detto il presidente di ADMO Marche, Marinangeli. Per il professor Baldini, che ha coordinato la manifestazione attraverso l’Ufficio Scolastico Territoriale “La Scuola ha condiviso il progetto in quanto l’abbinamento tra sport e sociale è di elevato valore educativo e la crescita dei giovani passa anche Premiazioneattraverso la sensibilizzazione degli studenti verso temi come la donazione di sangue e midollo osseo”. Stefano Felice, Il presidente dell’AVIS Comunale di Ascoli , partner della manifestazione, ha portato il saluto della associazione ricordando che “il sangue è elemento indispensabile per qualunque tipo di trapianto”. L’ente di promozione sportivo UISP, partner organizzativo, è stato rappresentato dal Presidente Regionale calcio Renato Molinelli. Oltre agli attestati , le coppe e i trofei , i volontari di ADMO Marche hanno regalato agli increduli studenti, la vittoriagrande gioia di essere premiati dal responsabile del settore giovanile della Sanbenedettese, Palladini e dal mister dell’Ascoli Picchio Petrone, accompagnato dal consigliere Tosti. Gli ospiti sono stati accolti da una vera e propria ovazione e oltre a fare i complimenti agli atleti per la qualità del gioco espressa hanno ribadito l’importanza del sport come veicolo di promozione. Si sono intrattenuti a lungo per le foto di rito e regalato una grande emozione a tutti. Alla fine, sotto il sole cocente di un mezzogiorno estivo, è stato dato il triplice fischio finale dandosi appuntamento al prossimo anno. Infatti, vista la straordinaria riuscita della manifestazione da più parti è arrivata la richiesta e la disponibilità a riprogrammare l’evento anche per il prossimo anno, inserendolo all’interno dei POF degli Istituti.