Aglietti: “Ci piacerebbe dare una gioia ai tifosi in questo periodo difficile per l’Ascolano”

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mister Aglietti, al termine dell’allenamento odierno, ha parlato del momento della squadra e del prossimo turno di campionato, che vedrà l’Ascoli impegnato al Matusa col Frosinone domenica pomeriggio:

“Questa è stata una settimana più tranquilla rispetto alla precedente perché ci sono state poche scosse per fortuna e quindi si sta cercando di tornare alla normalità e mi auguro che possa farlo anche la maggior parte delle persone colpite dal sisma.

Quella di Frosinone è una trasferta difficilissima contro una squadra che, soprattutto nell’ultimo mese, ha viaggiato con una media impressionante, ma sono fiducioso perché i ragazzi hanno voglia di prolungare la striscia positiva; dovremo avere lo stesso atteggiamento messo in campo col Carpi e col Cittadella, mi aspetto una partita molto simile a quella di Carpi perché anche il Frosinone gioca con un 4-4-2, dobbiamo chiudere gli spazi, non far arrivare palla ai due davanti, rispondere colpo su colpo ed essere pronti a ripartire. Se ci lasceranno qualche spazio potremmo essere un pericolo pubblico per tutti. Il Matusa è uno stadio piccolo e il pubblico si sente molto. Un risultato positivo darebbe ulteriore slancio a questo gruppo. Degli infortunati recupero solo Cinaglia, mentre Gigliotti nel provino fatto sembra aver avuto una ricaduta; Favilli e Bianchi potrebbero essere al limite, ma vedremo se impiegarli. Non sono preoccupato per la difesa perché negli allenamenti settimanali alterno sempre le coppie centrali per far sì che tutti apprendano movimenti e concetti.  Capita che ci siano alcune partite in cui i problemi si sommano, ma è anche vero che per qualcuno che finora è rimasto un po’ ai margini può essere un’occasione per dimostrare che l’allenatore ha torto. Ci saranno tanti tifosi al seguito e siamo molto contenti perché c’è voglia di calcio e di distogliere il pensiero dalle problematiche del terremoto, ci piacerebbe dar loro una gioia, cercheremo di regalarla, d’altra parte finora abbiamo sempre dimostrato di scendere in campo con l’obiettivo dei tre punti”.

Il tecnico è anche intervenuto sulla questione Stadio Del Duca:

“In primo luogo mi auguro che la settimana prossima si giochi a casa nostra, poi che i tifosi non vengano spostati da quello che è il loro settore storico da circa cinquant’anni. La soluzione migliore potrebbe essere quella della costruzione della struttura provvisoria davanti alla Sud, che anche per noi potrebbe essere un vantaggio perché avremmo il tifo di migliaia di persone proprio dietro alla porta”.

Print Friendly, PDF & Email