ANIMA MUNDI

Spread the love

manifesto_mostra_di_ceramica.2013Si intitola Anima mundi. Ѐ una mostra visivamente accattivante e concettualmente complessa se di chiama in causa anche Platone. L’allestimento rimane aperto fino al 22 ottobre presso Villa Coppetti di Castelbellino. In scena ci sono anche una serie di ceramiche raku che fanno parte della collezione “Andrea Bocchini”.

Gli oggetti esposti esemplificano i rapporti con l’arte contemporanea e la tendenza del gusto americano in fatto di ceramica. Dietro alla scelta di Maria Cristina Ponzetti, docente del corso estivo di raku a Castelbellino c’è anche una tesi sostenuta dal direttore artistico Sandro Franconi, e cioè quella che lega l’arte post-concettuale agli archetipi del passato. La trasformazione della materia in oggetto d’arte avviene perché l’artista, come il Demiurgo, la plasma  e gli infonde la vita. In senso stretto, la mostra Anima mundi rappresenta i quattro elementi fondamentali: fuoco, terra, aria e  acqua.

La decisione di illustrare l’arte  raku con una mostra collettiva –  una personale del docente e un omaggio ad Andrea Bocchini – prova che esiste  una continuità tra l’immagine visiva tradizionale della pittura e dei lavori delle nuovi generazioni  postconcettuali dove l’arte decorativa diventa soggetto astratto ed incandescente.

Da questo tipo di lettura della scena contemporanea, la scelta dei giovani  artisti, nell’ambito della manifestazione Castelbellino Arte, di esporre le opere di scultura (e non solo!).

Il più celebre artista è forse  Maria Cristina Ponzetti (vive e lavora a Jesi) che ha portato al museo di Villa Coppetti alcune l’installazione a terra in cui i materiali naturali sono combinati in modo da dare un senso intellettuale alle figure animale. In più, l’artista iesina, ha voluto riscrivere una vicenda lontana nel tempo attraverso una commistione di linguaggi artistici, utilizzando oggetti del passato, come una bicicletta e alcune ceramiche che messi insieme, acquistano una lievità tale da assumere risvolti metafisici.

In questa mostra non mancano racconti esperienziali grazie alle opere di ceramica che sono lavorati in modo sapiente. Infatti, l’artista, togliendo l’oggetto incandescente dal forno, in base al tipo di prodotto, utilizzando (segatura, carta, foglie ecc.) sull’oggetto biscottato (cotto due volte), ottiene diversi effetti di riduzione dal colore, dal nero al colore grigio.

All’ampio nucleo di opere in ceramica l’esposizione di Castelbellino affianca una selezione di lavori di xilografia. Le opere esposte descrivono esperienze profonde,  tensioni ed un senso di scoperta costanti della realtà degli allievi che hanno partecipato agli scorsi anni ai corsi di Lucia Greci.

__________________________________________________

Anima Mundi. Castelbellino (An)

Museo di Villa Coppetti

(cell. 348.702480) dal 12 al 22 ottobre 2013.

Orari 17,30 – 19,30

Ufficio stampa – andrea carnevali cell. 338.4310978  andrea.carnevali55@gmail.com