Ascoli Picchio 1898 fc Il DS: “Grazie a Bellini per l’operazione Rosseti”. Il neo bianconero: “Orgoglioso di essere qui”.

Spread the love

L’ultimo volto nuovo in casa Ascoli, Lorenzo Rosseti, che sabato scorso ha esordito con la maglia bianconera nell’amichevole di Gubbio, è stato presentato oggi pomeriggio ai media dal Direttore Sportivo Giaretta:

 

“E’ con grande soddisfazione di tutta la Società che presentiamo oggi un calciatore dalle indubbie qualità tecniche che ci darà una mano nell’immediato presente e nel futuro, dal momento che ha sottoscritto un contratto fino al 2021” – ha esordito il DS – “Il Presidente Bellini ci ha consentito di portare a termine un’operazione complicata, lunga, iniziata la scorsa estate con i primi contatti e conclusa questa volta; ho visto immediata convinzione da parte di Lorenzo nel vestire la maglia dell’Ascoli. Un ringraziamento va, dunque, a lui e al procuratore Pastorello oltre che al Presidente Bellini, che ci ha permesso di chiudere l’operazione. Mi auguro che Rosseti possa avere qui con l’Ascoli la migliore stagione in assoluto; contribuirà ad accrescere il capitale della Società”.

Subito dopo la parola è passata al neo banconero, che non ha ancora scelto il numero che lo accompagnerà per l’intera stagione:

“Sono molto contento di essere qui, l’Ascoli è una Società  molto importante, un club storico, che punta molto sui giovani e li valorizza. L’Ascoli ha creduto in me anche dopo l’infortunio alla schiena e questo mi ha riempito d’orgoglio. Lo scorso anno il passaggio non si concretizzò perché, parlando con la Juventus, proprietaria del cartelino, si optò per una scelta diversa, ma ora conta solo che sono qui con l’obiettivo di fare un grande campionato con la squadra e individualmente. Per prima cosa spero di non farmi più male e poi affronteremo una partita alla volta con lo scopo di fare sempre il massimo possibile. Ho trovato un gruppo compatto, affiatato e i mister sono molto preparati e bravi a trasferirci la loro idea di gioco. Quest’anno la Serie B è composta da tutte squadre difficili, da affrontare al massimo delle possibilità. Quello cadetto è un campionato che negli ultimi anni ha fatto emergere tanti giovani. So di essere arrivato in una piazza dalla tifoseri molto calorosa e questo per noi calciatori è un vantaggio perché ci spinge a fare sempre meglio. Bisogna dare sempre il 100% per la maglia, per i tifosi e per i compagni. In coppia con Favilli? Andrea è un giocatore importante, sono a disposizione del Mister e pronto a giocare laddove decida di schierarmi”.