Benigni e L’Ascoli deferiti alla disciplinare

Spread the love

ROMA -In seguito a segnalazione della CO.VI.SO.C., il Procuratore federale ha deferito sei società alla Commissione Disciplinare Nazionale. Si tratta di sei club che hanno partecipato al campionato di serie B.Al termine della stagione appena conclusa uno è stato promosso in serie A e tre sono stati retrocessi in Prima Divisione di Lega Pro e riguardano Ascoli, Cesena, Gallipoli, Mantova, Reggina e Salernitana.

 

 

Il deferimento riguarda il presidente Roberto Benigni “per la mancata attestazione agli Organi Federali competenti, nei termini stabiliti, del pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Enpals relativi ai mesi di ottobre, novembre e dicembre 2009” e l’Ascoli Calcio per responsabilità diretta.La notizia era nell’aria, in quanto da prima che terminasse il campionato la stampa lascia trapelare la notizia che l’Ascoli non avesse rispettato la scadenza dello scorso 30 aprile a causa di un ritardo nell’incasso dei contributi depositati presso la Lega Calcio. Regolamentoprevede una sanzione pecuniaria di circa 20.000 euro che con ricorso e sconti si potrebbe ridurre sui 13.000 circa.

Comunicazione integrale FIGC