“BRACCIALETTI ROSSI LIVE” CHIAMA, I GIOVANI RISPONDONO Un abbraccio con i tantissimi fan.

Spread the love

alt“La Regione Marche pone una particolare attenzione ai giovani e alle loro esigenze di aggregazione. Con loro vogliamo stabilire un rapporto di fiducia sui temi della solidarietà e della coesione anche intergenerazionale. Per questo l’evento di sabato è così importante, perché “Braccialetti rossi” ha esaltato l’energia dei giovani su valori quali l’amicizia, le esperienze di vita vissuta, la vicinanza. Questa fiction rappresenta un momento di riflessione, di scambio tra generazioni. L’incontro–concerto che la Regione ha deciso di promuovere si caratterizzerà sicuramente per una risposta convinta di giovani da tutta Italia che confluiranno nelle Marche, terra accogliente che da sempre si identifica con i valori dell’autentico volontariato sociale. Intorno all’evento di sabato si sta creando un’attenzione eccezionale che non si esaurisce nella semplice fruizione emotiva dello spettacolo”. Così  il presidente Gian Mario Spacca, introducendo la conferenza stampa di questa mattina in Regione per illustrare le finalità del sostegno della Regione all’evento “ Braccialetti Rossi Live” a Porto San Giorgio, presso il Palasavelli , sabato 31 maggio ( alle 15.30), insieme a Palomar s.p.a  e RAI. Alla conferenza era presente anche Carlo degli Esposti – presidente di Palomar s.p.a. che ha tenuto a sottolineare la gratuità dell’evento: “Coerenti con i valori che hanno ispirato questa serie, ci tenevamo a mantenere gratuito l’evento come si fa tra amici, perché  i rapporti sono ormai di amicizia con i tantissimi fan che vogliamo stringere in un abbraccio collettivo in questo evento di sabato. “Braccialetti Rossi” è stato un fenomeno mediaticoo con milioni di telespettatori, non credevamo all’inizio che potesse diventare la fiction con più ascolti ,vista la storia, ma poi abbiamo capito che quando si propongono i valori di base: amore, amicizia, bene, solidarietà, reciprocità, uguaglianza, che uniti si vincono anche le malattie, proprio i giovani sono i primi a rispondere. Mi sono dovuto ricredere sullo stereotipo degli adolescenti solo bulli o ribelli, i giovani di oggi sono tutt’altro e con questa serie abbiamo invertito anche canoni della bellezza “finta” degli ultimi vent’anni: hanno recitato ragazzi calvi, truccati da malati, senza una gamba  e hanno riscosso un consenso di pubblico come mai prima in una fiction televisiva. Siamo molti soddisfatti e contenti di essere nelle Marche a festeggiare questi risultati che speriamo continuino per la prossima edizione.  Insomma – ha concluso – se un solo ragazzo malato, grazie a questa serie , si sentirà più forte e più “fico” , io personalmente avrò ottenuto un premio speciale.”  E per marcare concretamente un gesto di solidarietà è stato annunciato che sarà  chiesto un libero contributo da devolvere in beneficenza alla Caritas in favore degli alluvionati delle Marche e a Senigallia in particolare.  Non poteva mancare uno dei protagonisti, anzi il leader del gruppo di “Braccialetti Rossi”, Carmine Buschini (Leo), 18 anni appena compiuti che per essere nelle Marche ha saltato oggi le lezioni a scuola. Carmine ha ricordato “quanto è stato bello lavorare in quel gruppo  per trasmettere il valore della speranza nel futuro e il fatto che dei ragazzi malati siano diventati dei miti. Alle volte bastano un sorriso e un abbraccio per dare gioia ed è questo che volevamo far percepire.  Ho migliaia di amici adesso e dedico loro molta parte della giornata rispondendo ai loro messaggi.”   Braccialetti Rossi è, infatti, anche un fenomeno “social”, i fan salgono ogni giorno su facebook  ( oltre 230 mila) e su twitter. E sono loro che hanno chiesto di incontrarsi e conoscere i protagonisti in un evento speciale come sarà sabato,  dove saranno ospiti anche musicisti affermati che fanno parte della colonna sonora e si alterneranno agli attori, al regista e ad alcune testimonianze.

“Con Palomar la Regione Marche – ha aggiunto il presidente Spacca – ha un ottimo rapporto di collaborazione su progetti comuni. Ricordo “ Il Giovane favoloso “ di Mario Martone  al quale auguriamo i migliori traguardi. C’è poi l’ipotesi di un film tv su un altro eroe del nostro tempo : Carlo Urbani, la cui figura merita di essere valorizzata e maggiormente conosciuta”.

Degli Esposti non ha nascosto di pensare a Luca Zingaretti per interpretare il ruolo del medico di Castelplanio (AN) che ha donato la vita per la ricerca medica. (ad’e)