Casarini: “Analizzati gli errori commessi col Padova. A Pescara vincerà chi si preparerà meglio”.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Ascoli sta preparando la delicata trasferta di Pescara, in programma domenica 25 novembre al Cornacchia. A parlare del prossimo avversario è stato Casarini, non prima di aver ripercorso i momenti salienti della sfida di sabato col Padova: “Stiamo analizzando la partita coi veneti nel dettaglio e in questi giorni andremo più a fondo, è stata una gara particolare, eravamo partiti bene passando subito in vantaggio, poi l’episodio dello scontro di gioco fra Addae e Laverone, che ha portato al pareggio, ci ha infastiditi molto in campo. Al contrario, il Padova ha preso coraggio ed è stato bravo a massimizzare le occasioni create.

Il regolamento dice che è l’arbitro a dover fermare il gioco.  Poi sta ai giocatori regolarsi quando si verificano dei contrasti, in quel caso c’erano addirittura due persone a terra. Abbiamo commesso l’errore di infastidirci, poi pian piano ci siamo ripresi e abbiamo creato occasioni, ma siamo stati un po’ sfortunati nel non concretizzarle.

La sconfitta ha rovinato una giornata particolare e bellissima, già quando siamo arrivati al campo lo stadio era quasi tutto pieno di gente, è stato bello spettacolo. E’ stato tutto favoloso e da parte dei tifosi abbiamo ricevuto un grandissimo contributo. Il ruolo in cui preferisco giocare? Sono a disposizione del Mister, il ruolo non è un problema, è logico che preferisca fare la mezzala perché è dove ho giocato di più in carriera, ma mi piace anche la posizione davanti alla difesa e, se c’è bisogno, la ricopro volentieri.

Il ko col Padova è stato diverso rispetto a quello di Livorno, dove, oltre alla sconfitta, c’è stata anche una brutta prestazione. Sabato abbiamo creato tanto, ma il portiere del Padova ha fatto parate miracolose. Ripartiamo dalla prestazione di sabato sapendo che a Pescara sarà una gara difficile, è una squadra attrezzata e forte, ma noi abbiamo voglia di dimostrare, credo che sarà una bellissima partita, chi la preparerà meglio riuscirà a portare a casa punti. Al di là dell’ultima sconfitta, sento che c’è fiducia, è un periodo positivo dovuto alle due vittorie su Verona e Benevento. Soddisfatto del mio rendimento? C’è tanta concorrenza, la squadra sta andando bene, tocca a me mettere in difficoltà il Mister”.

Print Friendly, PDF & Email