Cinquanta partecipanti per “Salute in cammino di sabato”

Spread the love

altSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si può promuovere la salute dei cittadini e combattere la vita sedentaria ed altre patologie con delle semplici iniziative gratuite? Sembra proprio di si perché il progetto “Salute in cammino di sabato” ha coinvolto sabato scorso altre 50 persone che hanno partecipato all’ormai consueta camminata della durata di un’ora per circa 5 chilometri percorsi. “I dati contenuti nel Libro bianco dello sport italiano del Coni – dicono i promotori dell’iniziativa – parlano in maniera chiara. La diminuzione di un punto percentuale del tasso di sedentarietà in Italia (dall’attuale 40 per cento al 39) corrispondente a circa 515000 persone, porterebbe un beneficio per lo stato di 200 milioni di euro annui come risparmio sulla spesa sia sanitaria che non sanitaria. D’altronde lo sport praticano permette, nel nostro paese, di evitare 52000 casi di malattia ogni anno e 22000 morti evitate. Il nesso di causalità tra sport e salute è stato provato per cinque patologie ossia malattie cardiovascolari, ictus, tumore al colon, tumore al seno e diabete di tipo 2”. L’iniziativa “Salute in cammino di sabato” rientra nel progetto di promozione dell’attività fisica e di corretta alimentazione, in particolare a base di pesce azzurro, della Cooperativa Cogeas. Si tratta di un progetto finanziato dal Gruppo d’azione Costiera Marche Sud nell’ambito degli avvisi della misura 4.1 del Fondo Europeo della Pesca per il periodo 2013/2015. Sabato 17 maggio la manifestazione ha coinvolto 50 persone provenienti da Marche ed Abruzzo.. L’iniziativa è stata organizzata grazie alla collaborazione tra la Cooperativa Cogeas, , U.S. Acli Marche, Associazione generale delle cooperative italiana (Agci), Cooperativa DSA e Coop Adriatica che omaggerà tutti i partecipanti. Per informazioni si può contattare il numero 3495711408 oppure seguire l’account Twitter @saluteincammino.