Czech Republic Grand Prix: Qualifying Practices

Spread the love

Sorpassi a destra e a manca, per fuori e per dentro. Romano Fenati, del Marinelli Rivacold Snipers team, sembrava essere in gara oggi nel turno di qualifiche valide per la griglia di domani.

Domina il turno e solo nell’ultimo giro, nell’ultimo minuto, Rodrigo lo beffa portandogli via la pole. . È comunque una prima fila godereccia che ben fa sperare per la gara di domani. Jules Danilo fa un bel turno, almeno fino agli ultimi 5 minuti quando, per il traffico, non riesce a migliorare il tempo scivolando in diciottesima posizione.

Romano Fenati: “Questa mattina la moto non era perfetta ma abbiamo lavorato molto e bene per migliorarla e ne è uscito un gran bel turno. Dopo la pausa estiva e arrivati ormai a metà campionato l’obiettivo è quello di fare una bella gara, puntare al podio per continuare a crederci fino alla fine”.

Jules Danilo: “Rispetto a questa mattina abbiamo migliorato molto il feeling con la moto e con la gomma da gara riuscivo ad essere veloce. Ho trovato traffico in pista nella fase finale del turno e non sono riuscito a migliorare. “.

*****

Overtaking left and right, outside an inside. Romano Fenati (Marinelli Rivacold Snipers team) seemed to be in the race today in the qualifying practices. He dominated all the session and just in the final lap, at the last minute, Rodrigo got the pole position. Anyway it is a great first row that bodes well for the race of tomorrow. Jules Danilo did a good session until the last 5 minutes when, because of the traffic, he didn’t succeed in improving his time and got the eighteenth position.

Romano Fenati: “This morning the bike was not perfect but we worked a lot and well to improve it and at the end we did a great session. After the summer break and at half season the goal is to do a good race and get the podium to continue to believe in it until the end “.

Jules Danilo: “Compared to this morning the feeling with the bike improved a lot and with the race tyre I was very fast. I found traffic on track in the final minutes of the session and I couldn’t improve“.