FACCIAMO GOAL ALLA DISABILITA’

Spread the love

Il progetto “Facciamo goal alla disabilità” promosso dalla Polisportiva Borgo Solestà di Ascoli Piceno è un’iniziativa di integrazione sociale per bambini/ragazzi diversamente abili attraverso il gioco del calcio.

Sì, perché il calcio è anzitutto un GIOCO, e giocare è un diritto di tutti i bambini! Giocare a calcio non vuol dire semplicemente fare goal; vuol dire condividere, collaborare, saper stare insieme e saper comunicare, vuol dire saper rispettare le regole, saper rispettare i compagni e gli avversari, ma anche sapersi entusiasmare ed emozionare insieme.

Il progetto è un’iniziativa concreta di integrazione sociale attraverso l’attività sportiva calcistica. L’obiettivo principale è quello di offrire al bambino/ragazzo diversamente abile un’occasione per stare bene con sé stesso e con gli altri, conducendolo progressivamente a minimizzare la propria disabilità attraverso l’integrazione con i propri pari in un contesto sportivo positivo.

L’idea, fortemente voluta dai dirigenti della società, ha lo scopo di far giocare insieme ragazzi disabili e non, grazie all’aiuto di tecnici specializzati, come psicologi e allenatori, e un percorso didattico-sportivo studiato appositamente. E’ un progetto nato dall’esigenza di dare una risposta al desiderio di ragazzi con disabilità intellettiva che desiderano praticare sport. Una proposta educativa che valorizza la globalità della persona disabile; il bambino visto nella sua interezza di crescita fisica, motoria, emotiva, intellettiva sociale.

L’attività sportiva va pertanto in questo caso intesa come uno strumento per sviluppare maggiori capacità relazionali, per educare all’autonomia, per accrescere l’autostima e al contempo promuove la cultura del rispetto della diversità sensibilizzando i ragazzi normodotati e le loro famiglie.

Il dirigente della società Borgo Solestà, Roberto Procaccini, ha definito il programma un “collante tra normodotati e disabili” che dia la possibilità ai ragazzi diversamente abili di svolgere un’attività che amano come il calcio e far vivere la disabilità in modo diverso cercando di abbattere le barriere più difficili, quelle psicologiche. I ragazzi saranno accompagnati nel loro percorso da allenatori preparati e da personale esperto, quale psicologa e medico sociale. L’iniziativa inoltre è riconosciuta e promossa anche dalla FIGC. Insomma un’ idea importante nata dalla passione e dalla razionalità, un progetto difficile ma nel quale crede fermamente tutto lo staff coinvolto e che sicuramente darà risultati positivi.

Il progetto è rivolto principalmente a bambini e ragazzi disabili di età compresa tra i 6 e i 16 anni, ma nessuno verrà escluso dal nostro progetto per questioni anagrafiche.

Venite a trovarci e a scoprire da vicino il nostro progetto! Non restate in casa….uscite con i vostri ragazzi, mettetegli le scarpette da calcio e raggiungeteci!

Per maggiori info potete contattarci sulla nostra pagina Facebook: www.facebook.com/FacciamoGoalAllaDisabilita