FEDERFARMA MARCHE PROPONE LA DISPENSAZIONE GRATUITA DEI FARMACI NEI COMUNI COLPITI DAL SISMA

Spread the love

ANCONA – Federfarma Marche ha proposto alla Giunta della Regione Marche di allargare ai residenti dei comuni duramente colpiti dal sisma del 26 Ottobre le misure straordinarie per garantire la salute dei cittadini che sono state attivate in occasione del sisma del 24 Agosto scorso sempre su proposta di Federfarma.

“Federfarma ha inviato richiesta formale alla Giunta regionale di ampliare l’efficacia della delibera 986 del 25/08/2016 anche ai residenti nei comuni colpiti dal sisma del 26 Ottobre – dichiara il Dott. Pasquale D’Avella presidente di Federfarma Marche – per permettere loro di accedere alle cure ed in particolar modo ai farmaci. Confidiamo in una pronta risposta da parte della Giunta, che ha già dimostrato di avere a cuore la salute dei cittadini più bisognosi”.

Il provvedimento in questione, deliberato il giorno seguente al terremoto di Amatrice, prevede la possibilità per i residenti in questi comuni di avere accesso a tutti i farmaci (fascia A e fascia C) gratuitamente grazie all’istituzione di un fondo regionale straordinario da 1,5 milioni di €.

In base alla stessa delibera, i pazienti affetti da celiachia possono ricevere gli alimenti nelle farmacie marchigiane anche in mancanza dell’autorizzazione rilasciata dalla competente autorità, fornendo una semplice autodichiarazione.

Il provvedimento prevede che i farmaci oggetto di dispensazione gratuita, siano prescritti dal proprio medico curante solo ed esclusivamente su ricetta cartacea (non su ricetta elettronica) e presentino il codice esenzione “T16”.

La delibera 986 ha validità in tutte le farmacie regionali purché si sia in possesso del requisito della residenza in una delle zone colpite dal sisma.

La sua scadenza è prevista per il 30 Novembre 2016 salvo proroghe.

Si attende il pronunciamento della Giunta sulla proposta di Federfarma nei prossimi giorni.