Fipic: S. STEFANO VINCE ANCORA, SANTA LUCIA TERZO DA SOLO

Spread the love

La penultima giornata di stagione regolare del campionato di basket in carrozzina conferma il S. Stefano UBI Banca capolista solitaria in Serie A, dopo la bella e sofferta vittoria nel derby dell’Adriatico contro la DECO Group Amicacci Giulianova. Al termine dei match che si sono disputati nel pomeriggio di sabato 24 febbraio e a 40 minuti dalla fine della regular season, i marchigiani ipotecano così la testa di serie numero uno nella griglia playoff, alla vigilia dello scontro diretto, decisivo in tal senso, con la UnipolSai Briantea 84 Cantù.

E’ questa la notizia che esce dalla tredicesima giornata di un campionato fin qui incerto ed equilibrato come poche altre volte negli ultimi anni. Alle spalle del S. Stefano, la Briantea 84 torna alla vittoria dopo la caduta della scorsa settimana contro Giulianova, mentre il Santa Lucia Roma dilaga in casa con Porto Torres e rimane al terzo posto solitario. In coda, tutto invariato, con l’SBS Montello ancora ultimo.

Spettacolo ci si attendeva e spettacolo è stato nel big match di giornata a Porto Potenza Picena, tra la prima della classe S. Stefano UBI Banca e una DECO Group Amicacci Giulianova capace di battere i campioni d’Italia di Cantù appena una settimana fa. Il verdetto pronunciato dall’andamento del match e dal risultato finale racconta di un S. Stefano maturo al punto giusto da non perdere lucidità nonostante un avvio duro, capace di rimontare da uno svantaggio anche di 14 punti e di portare a casa una vittoria da grande squadra.  con un secondo tempo strepitoso, guidato dal talento di Sofyane Mehiaoui (29 punti totali, con 3 triple che hanno spaccato in due il match), e dall’esperienza di un decisivo Dimitri Tanghe (20 punti e una presenza determinante nel parziale finale); ma dal match esce se possibile rafforzata nelle proprie convinzioni anche la DECO Group Amicacci Giulianova, che dà l’impressione di giocarsela alla pari fino alla fine con idee chiare e determinazione: l’80 a 74 finale è forse troppo severo per gli ospiti, che arrivano però alla fase decisiva della stagione con rinnovata autostima.

FIPIC