IL KING GUARDA AL FUTURO: RICHIESTA UNA CONVENZIONE

Spread the love
altoE’ vero siamo solo a Febbraio , ma è altrettanto chiaro e vero  che l’organizzazione di un evento importante come il King & Queen of the beach richiede sempre una preparazione prudente e lunga , per non lasciare  nulla al caso. E questo a maggiore ragione dopo una edizione ( quella del 2015) che sicuramente ha dovuto affrontare tante problematiche ed imprevisti tanto da metterne in crisi la stessa esistenza.  ” Purtroppo non si può mai dare per scontato nulla e sicuramente anche la crisi reale che il sistema economico sta attraversando non aiuta nessuno quando poi c’è da “parare” imprevisti anche importanti.- sono le parole dell’ideatore ed organizzatore Fulvio Taffoni-  E siccome la lezione del 2015 è ben presente quest’anno abbiamo cominciato a parlare con il comune sin dall’autunno , proprio per una questione di chiarezza e di volere programmare con stabilità e certezza il futuro di questo evento.
Parole che potrebbero sembrare un monito al comune di Civitanova Marche ma che invece sono un ponte per affrontare assieme le cose e dare maggiore stabilità ad un progetto importante che a Civitanova Marche è nato e che li , sulla spiaggia delle corone, vuole rimanere.
” non si può continuare a organizzare di anno in anno, come tutti gli eventi di tradizione e di spessore, c’è bisogno di una programmazione a lungo raggio anche per evitare ogni anno estenuanti colloqui che rischiano di ridursi fino all’ultimo secondo,mettendo a rischio la buona riuscita e l’esistenza stessa dell’evento” .  proprio dalle parole dell’organizzatore si evince il punto focale della ASD King of the beach che dal 2015 ha preso in carico l’evento. L’associazione presieduta dallo stesso Taffoni ha di fatto chiesto al comune nella persona del sindaco Corvatta di stringere una convenzione della durata di almeno 5 anni dove si fissino da subito le condizioni della permanenza dell’evento a Civitanova Marche per i prossimi anni, cosa che di fatto già avviene in altri comuni anche limitrofi per eventi di peso e tradizione.
Non è in discussione quindi  l’esistenza del King ma la continuità di questa tradizione a Civitanova Marche negli anni, qualora mancassero i chiari segnali di una volontà di continuarla.
Una proposta fatta da Taffoni subito è stata subito accolta con benevolenza dal sindaco Corvatta che anzi ha rilanciato l’idea proponendo una beach arena che possa ospitare più eventi per un periodo più lungo di u un solo week end.

Un passo importante ,  una scelta di maturità e comunque di certezze per quello che è diventato negli anni un appuntamento fisso dello sport Civitanovese , marchigiano ed anche del beach volley Italiano.
” la scelta della Convenzione è fondamentale per la continuità ed  è questa la vera priorità a cui non possiamo  derogare ”  le ultime affermazioni di Taffoni .