beach Volley: King of the beach dalla denominazione ai dubbi?

Spread the love
altDopo la riunione della commissione toponomastica del comune di Civitanova Marche che avrebbe dovuto tra l’altro parlare della possibile denominazione della spiaggia libera tra gli chalet Atilio e Veneziano come “spiaggia delle corone” come proposto dal promoter del popoolare evento denominato King of the beach ( negli ultimi anni King & Queen of the beach) , il quadro che ne è uscito è alquanto intrigato e complesso…

L’idea del promoter Fulvio Taffoni , rilanciata dopo l’ennesimo successo dell’evento civitanovese, e subito accolta dal presidente della commissione toponomastica  Ivo Costamagna,  è stata approfondita in commissione dove è emerso subito un punto :  la denominazione di un luogo presuporrebe che l’evento poi si debba replicare “necessariamente”  per sempre a civitanova ed in quella location . Alla richiesta emersa il promoter , presente alla seduta, ha prontamente replicato di essere disponibile e pronto ma  che un legame fisso e stabile richiede in primis un impegno del comune nel volere per sempre questo evento ….  Lo stesso Taffoni ha dato la massima disponibilità a firmare un impegno che però vincoli in pari misura anche  l’amministrazione comunale ad un impegno e non solo morale, ma anche finanziario nei confronti dell’evento.

In sostanza la riunione della commissione toponomastica, almeno per quanto riguarda questo punto si è conclusa in modo interlocutorio e paradossalmente con una “patata bollente” che  ora è nelle mani dell’amministrazione comunale che in qualche modo è chiamata a chiarire bene ed in modo concreto la propria posizione e disponibilità.

Non è un mistero che gli organizzatori del King e Queen of the beach del 2013 siano rimasti piuttosto insoddisfatti del supporto arrivato direttamente o indirettamente dal comune di Civitanova Marche perché “al di altla di parole importanti, che fanno sicuramente molto piacere , dette in conferenza stampa ( ed ancora oggi ascoltabili sul sito www. Marchevolley.org ) i fatti sono stati molto al di sotto delle intenzioni espresse.” Questa la dichiarazione di Fulvio Taffoni .

Già era programmata per i primi di gennaio una riunione tra il Sindaco Corvatta e il promoter dell’evento, con la decisione da parte di quest’ultimo di  cambiare strategia rispetto al passato. “se entro una data ragionevole , e comunque non oltre il mese di febbraio- è sempre Taffoni che parla – non avremo  delle garanzie certe e non solo a parole come l’anno scorso, ci riterremo liberi di valutare altre situazioni , permettendo comunque di programmare in modo adeguato l’evento secondo la dignità che lo stesso ha e senza dovere agire in emergenza come l’anno scorso”.

La partita per l’organizzazione del King & queen of the beach a Civitanova marche anche l’anno prossimo è ufficialmente iniziata e dovrà necessariamente avere una conclusione a breve.