L’Ascoli conquista il primo punto contro il V.Lanciano.

Spread the love

altL’Ascoli conquista il primo punto esterno contro la Virtus Lanciano sul campo neutro di Pescara per inagibilità del campo Guido Biondi. L’uno ad uno finale permette alla compagine bianconera di   annullare il punto di penalità e di salire a zero in classifica. Un pareggio frutto sostanzialmente di un match, in cui le due compagini si sono divise il comando delle operazioni tra il primo e il secondo tempo. Mister Silva recupera Peccarisi, mentre deve fare a meno di Fossati, Gragnoli e Morosini, conferma Zaza in attacco con  Soncin. In cabina di regia debutta il nuovo acquisto Loviso. Gautieri opta per il 4-3-3, con il giovane Falcinelli in avanti insieme a Fofana e Pepe.

La prima frazione si apre su ritmi molto lenti ed equilibrati tra le due compagini. E la prima occasione giunge solo al 18′  ad opera della Vitrus Lanciano con Falcinelli ma l’attento Guarna,  respinge il pallone. Al  21′ giunge il vantaggio abruzzese. Paghera è bravo a penetrare nella difesa bianconera sfruttandone  un errore e a beffare Guarna con un tocco d’esterno destro: è 1-0! La reazione dell’Ascoli è immediata e al 24 ha una buona occasione con Soncin ben servito da Zaza, ma la conclusione sfiora il palo. La Virtus Lancaino crea gioco e al 28′ una punizione di Mammarella sfiora di poco il palo alla sinistra di Guarna. La risposta dell’Ascoli è ancora ad opera di Zaza, ma la sua incursione dalla destra e la successiva conclusione finiscono sul corpo del giovane Leali. Dopo un minuto di recupero, Ciampi della sezione di Roma 1 manda tutti negli spogliatoi.

La seconda frazione si apre con gli stessi 22 della prima frazione di gioco. La compagine bianconera appare più motivata e passano solo tre minuti  e trova il pareggio. Scalise dalla fascia destra cerca il cross in mezzo, Rosania stoppa male il pallone e regala un‘occasione a  Zaza che ne approfitta  e brucia Leali di sinistro: 1-1!! Al 65′  Fecsezin fa il suo esordio dopo il ritorno nelle Marche avvenuto l’ultimo giorno della sessione estiva del calciomercato, a cedere il posto è Soncin. La gara vive di lampi ma il risultato non si schioda dal pareggio e dopo 4′ di recupero, finisce la sfida. Lanciano 1, Ascoli 1.

Tabellino:

 

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Aquilanti, Rosania, Amenta, Mammarella; Di Cecco, Paghera, Volpe; Pepe, Falcinelli, Fofana. A disp.: Casadei, Minotti, Vastola, Ceccarelli, Scrosta, Almici, Zeytulaev. All.: Gautieri

 

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Ricci, Peccarisi, Faisca; Scalise, Russo, Loviso, Di Donato, Pasqualini; Soncin, Zaza. A disp.: Maurantonio, Prestia, Giallombardo, Colomba, Capece, Feczesin, Dramé. All.: Silva

 

Arbitro: Ciampi Collaboratori: Citro-Di Vuolo IV: Abbattista

 

Marcatori: 20′ Paghera (L), 48′ Zaza (A)
Ammoniti: 27′ Di Cecco (L), 28′ Ricci (A), 58′ Pasqualini (A), 62′ Scalise (A)
Note: 1′ di recupero nel primo tempo, 4′ nel secondo.

 

Commenti:

Zaza: ‘Nella prima frazione abbiamo sofferto perché non siamo riusciti a mantenere le giuste distanze tra i reparti, questo ci impediva di ripartire e creare dei pericoli alla difesa rossonera. Sono stato bravo a sfruttare l’errore loro, potevo farne anche un altro se fossi riuscito a sfruttare meglio l’assist di Andrea. Sicuramente l’avvio di campionato, non ci ha regalato i punti e le soddisfazioni che volevamo, speriamo di far meglio dalla prossima’.