L’Ascoli è insaziabile e supera per 6-3 la Pistoiese

Spread the love

100_0087Il  girone di ritorno per l’Ascoli si apre con una netta vittoria sulla Pistoiese. Il 6-3 permette alla formazione di mister Petrone di consolidare la vetta della classifica mentre la Pistoiese torna a casa con alcune certezze e con molti dubbi ma con una formazione giovane che può crescere.

Mister Petrone deve fare a meno di Avogadri, Chiricò Pirrone e Tripoli e fa sedere in panchina Perez proponendo dal primo minuto Altinier.  Mister Lucarelli si affida al  4-3-3 con il tridente composto da Falzerano, Anastasi e Piscitella. La curva sud è come di consuetudine nella corrente stagione è gremita mentre nel settore ospiti si registra la presenza di circa una ventina di tifosi. Da segnalare durante la gara la comparsa di due striscioni in curva sud , uno “Ciao Valentina” mentre il secondo ” Onore a chi ha perso la libertà inseguendo il proprio ideale! Bentornati RC 1914 ultras AP”

 

La gara:

L’avvio della compagine bianconera è spumeggiante al  primo minuto è Mustacchio ad andare alla conclusione ma la palla termina fuori. La reazione della Pistoiese è al 6′ con   Piana ma il  tiro va alta sopra la traversa. L’Ascoli è scatenato e si rende nuovamente pericoloso al  9′ con  Altinier  ma la conclusione è altissima, dopo un cross di Mustacchio. Al 12′ giunge il vantaggio bianconero con Mustacchio bravo a sfruttare un errore della difesa toscana e buca Ricci con un tiro rasoterra! L’Ascoli  è in gran spolvero e al 15′  è Berrettoni  su punizione da lontano crea un nuovo pericolo per la difesa toscana, ma la palla termina sul fondo. Il gol è rimandato di pochi minuti al 18′ l’Ascoli raddoppia con  Carpani ben servito da  Berrettoni. La Pistoiese non demorde e sfiora la rete al 20′ con Calvano ma il colpo di testa fa la barba al palo. L’Ascoli è in gran spolvero e soprattutto Carpani che trova la prima doppietta personale con la Casacca bianconera al 25′ con una gran conclusione da fuori area. 3-0! L’Ascoli gioca in scioltezza e al 28 cala il Poker con Berrettoni di testa da pochi passi dalla porta toscana. La Pistoiese al 32 crea una nuova palla gol ma Anastasi fallisce da pochi passi da Lanni. Al 41 la Pistoiese giunge al gol, da un tiro cross di Piscitella nel tentativo di anticipare un avversario Barison insacca nella propria porta. 4-1. Dopo 2 minuti di recupero la gara si chiude con la compagine bianconera in vantaggio per 4-1.

 

La seconda frazione si apre con gli stessi 22 che hanno chiuso la prima frazione. MA con lo stesso copione con l’Ascoli in avanti e al 6′ giunge la cinquina  con Altinier. Al 9 si svolge un interessante siparietto nella panchina della Pistoiese mister Lucarelli effettua tre sostituzioni in contemporanea da portare ad un tratto in confusione il direttore di gara. Ma l’Ascoli non si confonde e al 12′  cala il sesto gol con Berrettoni bravo a finalizzare una triangolazione con Altinier. La Pistoiese nonstante il pesante passivo crea gioco e al 35′ trova il  2-6  con Pasini. La Pistoiese ci crede e al 45′ trova il terzo gol con Anastasi con un gran tiro da fuori. Dopo 4 minuti di gara si chiude con la netta vittoria dell’Ascoli per 6-3. Ora si pensa alla prossima gara L’Aculia. Mister Petrone deve fare a meno di diverse pedine importanti e la rosa si sta accorciando.

.FOTO CRONACA

ASCOLI (4-2-3-1): Lanni, Pelegatti (38’ pt Barison), Dell’Orco, Gualdi, Mengoni (10’ st Mori), Cinaglia, Mustacchio, Addae, Altinier, Berrettoni (23’ st Rossi), Carpani. A disp: Ragni, Giovannini, Minnozzi, Perez. All: Petrone.

PISTOIESE (4-3-3): Ricci, Golubovic, Frascatore, Ricci, Pasini, Piana, Falzerano (9’ st Saric), Vassallo (9’ st Mungo), Anastasi, Calvano, Piscitella (9’ st Coulibaly). A disp.: Olczak, Celiento, Provenzano, Frugoli. All: Lucarelli.

ARBITRO: Sig. Dario Melidoni di Frattamaggiore.

RETI: 13’ Mustacchio, 19’ Carpani, 25’ Carpani, 30’ Berrettoni, 41’ Piscitella, 50’ Altinier, 57’ Berrettoni, 80’ Cinaglia (autogol), 90’ Anastasi.

NOTE: Ammoniti: Piana, Dell’Orco.

Commenti:

Petrone. Abbiamo reso 80% il 20% lo abbiamo concesso. Siamo  contenti per la prestazioni ma si deve andate avanti. Una vittoria che volevamo. E’ un gruppo sano e vuole dire la sua fino alla fine . Altinier ha una caratteristica diversa da Berrettoni e Pérez. Il 6 gol mi ė piaciuto ,la squadra ha mostrato una padronanza nel gioco. Abbiamo avuto più occasioni con il Teramo che oggi. Il calcio ė fatto di organici e siamo ridotti al lumicino e io lavoro con quello che ho. Non é facile fare 6 gol e loro non hanno mollato fino alla fine. Oggi é la prima di 19 gare e ogni partita ė importante. Di buono c’ė che la squadra ha dato il 100% .

 

 

Mustacchio. Sul gol io non ho capito bene ma ho visto la palla e ho fatto gol. E’ passato sotto il braccio. Con il Teramo ė capitata una giornata sfortunata. Altinier e Perez sono due punte forti. Ora tutte le gare sono importanti ringrazio la mia ragazza Paola e i miei genitori e i fisioterapisti che mi hanno seguito per tutta la settimana.

 

 

Carpani. E la prima doppietta con la maglia bianconera. Dedico un gol a Raffaele a mio fratello e uno ai nonni Antonietta e Gino. Ho dato tutto . sono stato fortunato. Ho segnato con il sinistro ma anche a forli avevo segnato con di sinistro. Una vittoria importante .era importante vincere. Sabato una gara importantissima poi pensiamo alle altre.

 

Lucarelli. Come avete scritto non mi piango addosso io lavoro con quello che ho. Siamo una formazione giovane. Una situazione psicologica difficile e con ragazzi giovani si deve sorridere ed andare avanti. Come al solito a fine gara ho avuto un colloquio con i giocatori ed oggi e più importante che mai. La prossima gara si gioca con la carrarese che a vinto con 5 gol noi ne abbiamo presi 6 . si parte da -11 .