M&G Videx Grottazzolina – Cec Pallavolo Carpi

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Videx-

Grottazzolina – Quando una squadra perde e fa notizia, di solito è buon segno perché vuol dire che ci ha abituati alla vittoria.

E’ una Videx incerottata quella che affronta la Universal Carpi decima in classifica, ma che sabato sera è sembrata meritare sicuramente ben altre posizioni in graduatoria. Coach Ortenzi deve rinunciare a Claudio Paris per infortunio, situazione già vissuta ma che certamente stasera ha pesato più del solito nell’economia del gioco grottese.

Formazioni di partenza con Carpi che vede Bertazzoni in regia con Ghelfi opposto, Luppi e Miselli al centro, Mantovani e Cordani in banda con Trentin libero. Risponde la Videx con Cecato al palleggio ed Hendriks in posto due, Tomassetti al centro col rientrante Salgado, Vecchi in banda a far coppia con Thiaw e Gabbanelli libero.

Partenza importante per la squadra di casa, che si mostra in palla e conduce prima sul 8-5 poi sul 12-9 con un gran muro di Thiaw; Carpi prova a reagire con un ottimo Luppi, ma appena la formazione di Molinari prova a rifarsi sotto arriva Hendriks a rimettere le cose a posto con due bombe che portano la contesa sul 23-15. Un doppio ace di Cordani rappresenta l’ultimo sussulto di un set che Miselli consegna alla Videx con un errore in battuta.

Si riparte nel secondo set con Molinari che mantiene in panchina un opaco Mantovani per Bellei, mentre Ortenzi punta sugli stessi che hanno concluso vittoriosamente il primo parziale. La partenza di Carpi stavolta è fulminante, 0-4 con un doppio muro di Miselli che si fa perdonare l’errore che ha consegnato il primo set a Grottazzolina. Dal 5-8 però la Videx impatta e supera gli avversari sull’11-9 con un muro di Tomassetti. Inizia la girandola delle murate, con Miselli che porta i suoi sul 13-14, ma subito risponde Thiaw e poi Hendriks per il 15-15. Qui la svolta del match: Molinari sostituisce uno spento Ghelfi con il redivivo Mantovani, che spostato opposto cambia di fatto l’inerzia della gara.

La Videx manca di lucidità su un paio di soluzioni di difesa agevole, la gara si innervosisce con un doppio giallo (uno per parte) sul 18-21. Un ace di Bertazzoni su Thiaw costringe Ortenzi al cambio con Minnoni, che entra ottimamente in partita ma non basta per sovvertire le sorti del set. E’ Cordani a chiudere sul 21-25.

Si riparte daccapo, squadre in parità ma ora la Universal sembra davvero in palla, di contro la Videx appare col fiato corto. Luppi è un gigante a muro, il centralone ospite chiuderà la sua partita con 17 punti all’attivo di cui ben 6 muri vincenti. Hendriks prova a mantenere la Videx sui binari della partita ma Carpi forza tantissimo (e con profitto) il servizio e la tattica paga. Cecato è costretto a giocare scontato, le bordate delle ali grottesi si infrangono spesso sul muro ospite. Il vantaggio di Carpi aumenta nel corso del set dal 12-19 fino al 16-23 con due punti ravvicinati di Minnoni in diagonale; è il solito Luppi a chiudere sul 18-25 e portare i suoi in vantaggio nel computo dei set.

Il quarto parziale vede la Videx ripartire con Minnoni in campo per un Thiaw sottotono. La partenza grottese è incoraggiante, si va al primo time out tecnico in vantaggio 8-7 con un gran primo tempo di Tomassetti, dopo che gli arbitri avevano giudicato out un attacco pazzesco di Luppi che ha suscitato veementi proteste da parte degli ospiti. Joe Salgado chiude con una bomba un’azione prolungata sul 10-9, che diventa 12-10 con uno show personale di Niky Hendriks. Ancora Salgado firma un doppio punto che porta i suoi sul 14-12, e sarà ancora il compagno di reparto Tomassetti a siglare il 16-13. Da qui in poi però si spegne la luce sul campo grottese, mentre Carpi gioca con l’entusiasmo di chi non ha nulla da perdere e sa che in giornate così la vittoria può arrivare contro ogni pronostico.

Mantovani è immarcabile e benché la Videx provi con ogni mezzo a resistere, sarà proprio lui a chiudere con due diagonali strettissime l’incontro che regala tre punti incredibili a Carpi, e lascia la Videx a leccarsi le ferite per una sconfitta che fa male, ma che ci può stare per le condizioni in cui è arrivata.

 

Serie B1: la Videx si arrende ad un super-Carpi

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA – CEC PALLAVOLO CARPI 1-3

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: Vecchi 12, Tomassetti 6, Hendriks 22, Thiaw 4, Salgado 9, Cecato 3, Gabbanelli (L) 68%, Minnoni 2, Pison 1. N.e.: Girolami, Paris, Brandi. All. Ortenzi – Cruciani

CEC PALLAVOLO CARPI: Cordani 16, Miselli 7, Ghelfi 6, Mantovani 14, Luppi 17, Bertazzoni 2, Trentin (L) 53%, Bellei 7. N.e.: Bonavita, Bosi. All. Molinari – Marasca

Arbitri: Gallegra – Salvati

Parziali: 25-21, 21-25, 18-25, 22-25

Print Friendly, PDF & Email