Miglior risultato stagionale per lo Sky Racing Team VR46 nel Gp di Spagna con il 6°posto di Fenati.

Spread the love

clickMiglior risultato stagionale per lo Sky Racing Team VR46 nel Mondiale Moto3 grazie al 6°posto di Romano Fenati nel Gp di Spagna, primo degli italiani sul circuito di Jerez de la Frontera.

Il pilota marchigiano va a punti per la terza volta consecutiva, dopo gli ottavi posti ottenuti ad Austin e in Argentina, al termine di una gara coriacea, in cui ha dovuto lottare con grande determinazione per difendere il sesto posto. Dopo una buona partenza, infatti, la bagarre dei giri iniziali rallenta la corsa di Romano, che perde progressivamente terreno dai primi cinque ritrovandosi in testa al gruppo degli inseguitori. Una posizione che riesce a mantenere fino al traguardo (6° in 41’30.587), al culmine di un avvincente duello tutto italiano con l’ex-compagno di squadra Francesco Bagnaia (7°). Gara costantemente in salita invece per Andrea Migno, che resta imbrigliato nel traffico del gruppo di coda senza mai riuscire ad emergere. Scattato dalla ventisettesima casella, il rookie romagnolo riesce comunque a scalare sei posizioni chiudendo al 21° posto (41’56.084).

 

I COMMENTI DEI PROTAGONISTI

PABLO NIETO / Team Manager Possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti. Dall’inizio del campionato ad oggi, NIETOsiamo cresciuti sia in termini di risultati che di rendimento. Dopo lo zero all’esordio in Qatar, nelle ultime tre gare siamo sempre andati a punti con Fenati e questo ci da’ fiducia per il prosieguo del Mondiale. Sappiamo che c’è ancora molto da lavorare e che dobbiamo migliorare. Per Migno è stata una gara difficile, una bagarre dall’inizio alla fine. E’ rimasto imbrigliato nel gruppo di coda e non è riuscito ad emergere, ma questo fa parte del gioco.

fenatiROMANO FENATI / Pilota Ho fatto una buona partenza e nei primi giri ero con il gruppo di testa. Purtroppo poi ci siamo un po’ disturbati con i sorpassi e la caduta di Hanika mi ha fatto perdere terreno da Vazquez. Da lì non sono più riuscito a riavvicinare i primi cinque e ho dovuto mantenere altissima la concentrazione per difendere la sesta posizione per quasi tutta la gara. Con il mio ex compagno di squadra Bagnaia c’è stato un duello esaltante fino all’ultima curva, è stato davvero divertente. Sono contento perché abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti e tra due settimane dovremo ripartire da qui.

ANDREA MIGNO / Pilota E’ stata una gara in salita, ho dovuto battagliare dalla prima all’ultima curva. Speravo ANDREA_MIGNO__di riuscire ad imporre alla gara un ritmo più veloce, invece il traffico ha costantemente rallentato la mia andatura. Peccato, ero convinto di potermi avvicinare maggiormente al gruppo di quelli davanti, ma non sono riuscito ad agganciarmi all’inizio e poi ne ho pagate le conseguenze per tutta la corsa. C’è solo da imparare da gare come questa. Miglior risultato stagionale per lo Sky Racing Team VR46 nel Mondiale Moto3 grazie al 6°posto di Romano Fenati nel Gp di Spagna, primo degli italiani sul circuito di Jerez de la Frontera.

__________________________________________________________________________________________

Season best for the Sky Racing Team VR46 in the Gp of Spain with Fenati’s 6th place. Migno 21st Romano scoring points for the third time in a row: he leads the way for Italian riders. Migno stuck in traffic, pulls back six positions Season Best for the Sky Racing Team VR46 thanks to Fenati’s 6th place in the Spain GP, first of the Italian riders on the Jerez de la Frontera track. The Italian rider scored points for the third time in a row, after the two eighth-spot finishes in Austin and Argentina, at the end of a frantic race where he had to show great determination to defend the sixth place. After a flying start, in fact, the brawl in the first laps slowed down Romano’s pace who progressively lost ground to the top five thus finding himself leading the chasing group. A position he managed to keep until the very finish (6th in 41’30.587), at the end of an all-Italian enthralling duel with former teammate Francesco Bagnaia (7th). A steadily uphill race for Andrea Migno who got stuck in the traffic of the tail group and failed to break away. Getting away from 27th spot on the grid, the rookie managed to pull back six positions finishing 21st (41’56.084). PHOTOS IN HIGH DEFINITION THE TEAM PABLO NIETO / Team Manager We can be quite satisfied. Since the beginning of the season, we have improved both in terms of results and performance. After the zero-point debut in Qatar, in the last three races we have always scored some points with Fenati and this gives us confidence for the rest of the World Championship. We know there is still a long way to go and we still have to improve. For Migno it was a difficult race, a fight from start to finish. He got stuck in the tail pack and could not break away, but that’s part of the game. ROMANO FENATI / Rider I got off to a flying start and in the first laps I was running with the leading pack. Unfortunately we caused some confusion with passes and then Hanika’s crash made me lose some ground to Vazquez. From then on, I could not catch up with the top five and I had to stay highly focused in order to defend the sixth place for most of the race. With my former teammate Bagnaia there was a thrilling duel to the very last corner, it was really fun. I’m happy because we took one more step forward and in a two weeks’ time we’ll have to follow up on these results. ANDREA MIGNO / Rider It was an uphill race, I had to battle from start to finish. I was hoping to be able to set a faster pace, but the traffic steadily slowed down my pace. Too bad, I was convinced I could get closer to the front group, but I failed to in the beginning and then I had to take the consequences throughout the race. You can only learn from races like this.