MONTMELO – CATALUNYA Romano Fenati: “Oggi Mir e Martin andavano davvero forte e, all’ultimo giro, ho preferito non rischiare,

Spread the love

Romano Fenati torna sul podio, infiammando il pubblico spagnolo, sul circuito di Barcellona. Una gara di cuore, grinta e testa per il pilota di Ascoli che torna ad imporre il ritmo in gara e perde la vittoria solo all’ultima curva. Barcellona era un circuito stregato per lui che non ci ha mai fatto podio. Oggi è caduto anche questo tabù ed è stato riconquistato anche il secondo posto in classifica generale. Jules Danilo, che era riuscito a recuperare posizione fino alla zona punti, cade a poche curve dal traguardo.

 

Romano Fenati: “Oggi Mir e Martin andavano davvero forte e, all’ultimo giro, ho preferito non rischiare, per non compromettere la gara. Veniamo da un risultato non buono del Mugello, oltre allo 0 di Le Mans, e oggi era importantissimo portare a casa punti, soprattutto per il morale. Il team ha fatto un gran lavoro, la moto andava bene e spero sia così tutto l’anno. Il campionato per me è ancora aperto, siamo tutti vicini, a parte Joan. 45 punti possono sembrare tanti ma io penso che niente sia impossibile, neppure un recupero e, al di là dei punti e del campionato so che dobbiamo metterci sempre cuore e testa e divertirci. Se andiamo avanti con questa sintonia, qualsiasi sarà il risultato, sarò contento“.

Jules Danilo: “Tutto il weekend non è stato facile per me, ma questa mattina, nel warm up, avevamo fatto un passo in avanti. Mi sentivo fiducioso per la gara ma poi mi sono reso conto che facevo fatica a mantenere il contatto con il gruppo. Il mio tempo sul giro non era male ma il ritmo gara era troppo veloce oggi. All’ultimo giro ho commesso un errore, ho frenato troppo tardi e poi ho perso il posteriore. Fisicamente sto bene e cerchiamo di tornare più forti che mai ad Assen“.

*****

Romano Fenati came back on the podium, by inflaming the Spanish public, at Barcelona circuit. A race done with heart, head and energy for the rider of Ascoli who came to impose the pace in the race and lost the victory just at the last corner. Barcelona was a “bewitched” track for him as he never got a podium there. Today Romano regained even the second position in the general classification. Jules Danilo, who recovered positions until the point zone, crashed few corners to the end.

Romano Fenati: “Today Mir and Martin were really fast and, at the last lap, I preferred to avoid risks, for not compromising the race. We come from a not good result in Mugello and from a 0 at Le Mans, and today it was really important to get points, especially for our mood. The team did a great job, the bike was good and I hope it will go on in this way for all the season. The Championship for me is still open, we are all close apart Joan. 45 points could seem a lot but I think that anything is impossible, I can still recover. Apart form points and the Championship I know we have to use always heart, head and have fun. If we go on in this way I will be always happy, whatever result we’ll get “.

Jules Danilo: “All the weekend was not easy for me, but this morning in the warm up we did a step forward. I was confident for the race but then I realize that I had difficulties in keeping the contact with the group. My lap time was not bad but today the race was too fast today. At the last lap I did a mistake, I brake too late and then I immediately lost the rear. By the way, I am physically ok and at Assen we will come back stronger “.