mostra ‘Immagine in Movimento’ a Palazzo dei Capitani in piazza del Popolo

Spread the love
È stata inaugurata questo pomeriggio, la mostra ‘Immagine in Movimento’ a Palazzo dei Capitani in piazza del Popolo. Proprio nella giornata Wap in cui il centro cittadino si è trasformato in un grande centro commerciale all’aperto, l’infaticabile Tina Nepi della Miniera delle Arti ha voluto dare vita a questa esposizione di fotografie realizzata al termine di un corso che ha coinvolto sette giovani ascolani. La mostra è infatti l’ultimo step del corso di fotografia terminato a febbraio e organizzato proprio dalla Miniera delle Arti. ‘Immagine in Movimento’ è stato un corso teorico-pratico di fotografia del movimento tenuto dal fotografo professionista della città di Ascoli, Livio Fioravanti. Il corso, rispetto ai classici corsi fotografici che prevedono esercitazioni all’aperto per fotografare paesaggi o architettura, è stato incentrato esclusivamente sul corpo in movimento. Le lezioni si sono svolte all’interno delle sale danza o in teatro  durante alcuni spettacoli di danza realizzati dalla Miniera delle Arti in particolare lo spettacolo di Natale e Games, il concorso Nazionale in collaborazione con il coreografo e ballerino Garrison Rochelle, che ha portato in città centinaia di promettenti ballerini da tutta Italia. Spettacoli per far conoscere, scoprire, cogliere i movimenti dei danzatori da immortalare in movimento, nell’attimo di maggior estensione, espressività, intima esaltazione o esitazione. ‘Un corso che segue quelli di teatro, scenografia e musica – ha detto Tina Nepi – che hanno coinvolto in questi sette anni di vita la Miniera delle Arti perché ritengo che ogni arte debba concatenarsi l’una all’altra: la musica alla danza, la danza alle immagini, le immagini alla recitazione, al canto’. Bellissime le foto allestite nella sala espositiva al primo piano di Palazzo dei Capitani con gli artisti Marta Peroni, Sabrina Menzietti, Claudia Curzi, Andrea Capecci e Cecilia Di Domizio coordinati dal Docente Livio Fioravanti. Una mostra di venti foto selezionate dalle migliaia scattate durante il corso, ma che gli stessi artisti hanno scelto di portare in esposizione.  Oltre alle foto sono poi esposti otto vecchi vestiti di Tina Nepi, alcune scarpe da ballo è una serie di ricordi della prima scuola di danza di Tina Dance. All’interno di una sala poi vengono proiettati tre documentari realizzati da Cecilia Di Domizio, Mattia Muccichini e Alessandro Marconi. ‘Ci siamo conosciuti alcuni anni fa – ha ammesso Fioravanti – avevamo desiderio di fare un corso insieme a quelli di teatro scenografia musica e devo dire che alla fine siamo stati entrambi soddisfatti del lavoro fatto. Tina è un vulcano di idee e certe foto anche se non rappresentavano tecnicamente un esercizio ben fatto le abbiamo scelte perché procuravano belle emozioni. Da novembre in poi ci siamo dedicati a questo progetto, con alcuni ragazzi che hanno iniziato da zero, alcuni erano anche senza macchinetta fotografica, ma fermare le immagini in movimento non è facile e credo che sia venuto fuori un gran bel lavoro. Immagino anche – ha concluso Fioravanti – che tra le tante altre foto scattate ce ne siano di bellissime, ma ho fatto scegliere ai ragazzi cosa esporre, responsabilizzandoli anche in questo senso’. La mostra rimarrà allestita fino a domenica 9 aprile in attesa che inizino le riprese di un video ‘Per Ascoli’ con la collaborazione della ballerina e coreografa Macia Del Prete, insegnante presso il Balletto di Roma e racconterà Momenti coreografici nella città delle Cento Torri e avrà musiche di Dario Faini.