MotoGP Moto3 – Gara in rimonta per il San Carlo Team Italia a Indianapolis

Spread the love

FenatiRomano Fenati suona la carica nella seconda metà di gara e chiude nono, Francesco Bagnaia, fermato da problemi tecnici quando era a ridosso della zona punti.

Romano Fenati (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#5) è stato protagonista di una gara in rimonta nel GP della Moto3 a Indianapolis, partendo dalla quindicesima posizione e risalendo fino al nono posto. Il ritmo mostrato dall’ascolano nella seconda metà di gara non aveva nulla di invidiare a quello del primo gruppo, dove Alex Rins si è aggiudicato la vittoria davanti ad Alex Marquez e Maverick Viñales.

Francesco Bagnaia (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#4), dopo una partenza al fulmicotone, ha rimontato immediatamente una decina di posizioni e si accingeva a sfruttare la maggior confidenza trovata durante il WUP per raccogliere i primi punti iridati, quando problemi tecnici lo hanno costretto a rientrare ai box.

Entrambi i piloti hanno corso con il lutto al braccio per ricordare Ivo Tosi, fratello di Alfio meccanico di Fenati,  scomparso nella notte. La Federazione ed il Team Italia sono vicini alla famiglia in questo difficile momento.

Romano Fenati (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#5), 15º, 1’48.927

Ho fatto una bella rimonta e mi sono divertito in gara. Mi è mancato un po’ di ritmo nella prima fase a causa di due cadute davanti a me, ma poi giravo su ritmi dei primi, cosa che mi dà fiducia. Voglio dedicare la gara al mio meccanico Alfio che oggi ha perso suo fratello. Andiamo a Brno con un grande fiducia“.

Francesco Bagnaia
(San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#4), 32º, 1’50.338

Sono partito molto bene, recuperando diverse posizioni. Avevo un buon ritmo ma a nove giri ho accusato un problema al motore. Visti i piazzamenti  di quelli del mio gruppo, avrei potuto fare punti. Comunque il miglioramento è stato netto, quindi sono ottimista per le prossime gare“.

Roberto Locatelli
(Coordinatore Tecnico FMI)

È stata una buona domenica, dopo un sabato difficile. Romano ha disputato un’ottima gara, e sarebbe stato da Top 5 con una qualifica migliore. Anche Pecco ha dimostrato di essere molto competitivo prima di rientrare per problemi tecnici. Entrambi hanno fatto un ottimo lavoro di squadra, e siamo pronti a raccoglierne maggiormente i frutti già dal prossimo fine settimana. Voglio fare i complimenti miei e della FMI a Matteo Ferrari che ha conquistato oggi i primi punti al mondiale“.