MotoGP Moto3 – Il Team Italia FMI si qualifica in quarta e quinta fila.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

altLe condizioni non ottimali della pista, scivolosa ad inizio turno a causa della pioggia, e poi asciutta, non hanno aiutato le qualifiche dei piloti azzurri. Il migliore è Tonucci che partirà 13°, mentre Fenati scatterà dalla 17° posizione.

Tonu (Team Italia FMI FTR Honda#19) con 2’15″915, pur migliorandosi rispetto ai tempi fatti registrare nelle libere, non riesce a confermarsi nella Top Ten e domani partirà dalla quarta fila.
Il marchigiano ha dimostrato comunque un passo regolare che domani può consentirgli di lottare per posizioni di vertice.

Fenny (Team Italia FMI FTR Honda#5)
, scivolato ad inizio turno, non ha sfruttato a pieno le qualifiche avendo perso oltre venti munti.
In pista solo nella seconda metà del turno, Romano ha fermato il cronometro sul 2’16″229: tempo simile a quello delle libere che lo piazza in quinta fila (17esimo).

La pole della Moto3 se l’è aggiudicata il pilota di casa Khairuddin con 2’13.885 davanti a Folger e Cortese.
Domani i due piloti azzurri sono chiamati ad una gara in rimonta. Le condizioni meteo, che prevedono pioggia, potrebbero rimescolare strategie e valori evidenziati fino ad ora.

Alessandro Tonucci (Team Italia FMI FTR Honda#19) 14 giri in 2’15″915
“Ho fatto una prima parte della qualifica molto buona perché avevo grande confidenza sulla pista umida. Nella seconda parte con la pista asciutta non sono riuscito a fare lo step necessario per essere nei primi posti. Lavoreremo con la squadra domani per trovare il set up giusto con le sospensioni. Per la gara posso fare bene, ma il meteo incerto non ci aiuta”.

Romano Fenati (Team Italia FMI FTR Honda#5) 11 giri in 2’16″229
“Qualifica difficile per via della caduta che ha fatto perdere tempo prezioso. Non ci voleva proprio. Quando sono riuscito a ripartire, ho perso il ritmo e non ho migliorato il mio tempo. Lavoreremo molto con il team per affinare il lavoro sulla ciclistica durante il warm up di domani. In gara saremo protagonisti”.

Roberto Locatelli (Coordinatore Tecnico FMI)
“La condizioni meteo non hanno aiutato il nostro lavoro. La scivolata su una chiazza di umido da parte di Romano ci ha costretti ad inseguire il tempo riducendo al minimo le soluzioni da provare. Anche Tonucci sulla pista asciutta non ha più trovato la confidenza di ieri e si è dovuto accontentare. Domani useremo il warm up per verificare alcune opzioni di setting per poi puntare a stare nei primi cinque posti in gara”.

Print Friendly, PDF & Email