MotoGP Moto3 – Prima Top ten per il San Carlo Team Italia FMI nella gara di Jerez

Spread the love

altRomano Fenati è nono in rimonta, Bagnaia 26º dopo sosta ai box per una gomma difettosa.
Nel GP della Moto3 a Jerez, Romano Fenati (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#5) è stato protagonista di una bella rimonta dalla diciottesima posizione, chiudendo al nono posto in rimonta dopo una bella battaglia con Masbou, McPhee e Sissis.

La gara è stata interrotta per bandiera rossa al sedicesimo giro per una caduta di Techer (trasportato al centro medico ma OK nonostante una commozione cerebrale), con Viñales vincitore su KTM.

Dopo i passi avanti mostrati durante le qualifiche, uno sfortunato Francesco Bagnaia (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#4) è stato invece costretto al rientro ai box al termine del primo giro per un problema alla gomma posteriore. L’esordiente italiano ha fatto comunque una gara generosa dopo essere tornato in pista, chiudendo al 26º posto.

Romano Fenati (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#5), 9°, 27’20.101

“Gara tutta in rimonta oggi. Alla fine assieme al team stiamo trovando l’assetto migliore per poter guidare al meglio la mia FTR Honda. Possiamo fare molto di più, ma essere tornati nella top ten è un passo in avanti importante che da fiducia al lavoro che stiamo facendo. Fra 2 settimane andiamo a Le Mans dove puntiamo ad una buona qualifica per partire davanti e dare battaglia alle prime posizioni”.

Francesco Bagnaia (San Carlo Team Italia FMI FTR Honda#4), 26º, 29’25.003

“Ho avuto un problema con la gomma e sono dovuto rientrare, perdendo di fatto un giro. Dopo però la moto andava bene, come già era successo ieri, quindi abbiamo fatto dei passi avanti. In Francia voglio arrivare almeno in zona punti. Sono motivato e fiducioso”.

Roberto Locatelli (Coordinatorore Tecnico FMI)
“È stata una buona gara, peccato per la bandiera rossa perché con Romano avremmo potuto sfruttare l’ultima parte al meglio dopo aver fatto una modifica nel warm-up a questo proposito. Avrebbe potuto chiudere quinto, ma queste sono le corse. Pecco ha avuto un problema di saltellamento del pneumatico ma quello che conta è che sta crescendo facendo esperienza e migliorando gara dopo gara. A Le Mans ripartiremo da queste certezze. Il lavoro da fare è ancora tanto, ma il metodo certamente ci aiuterà a trovare il bandolo della matassa”.

Prossimo appuntamento MotoGP Moto3: 19 maggio Le Mans (Francia)