Passo falso interno dell’Ascoli Primavera

Spread the love

Image Giornata da dimenticare per la Primavera bianconera: la partita con la Reggina, che in settimana le due squadre avevano chiesto ed ottenuto di anticipare alle ore 11:00, si è poi giocata alle ore 14:00.

Un’errata comunicazione della data dell’incontro al direttore di gara, da parte della Lega, è alla base dell’equivoco che ha portato entrambe le squadre ad essere presenti al Cetro Sportivo Città di Ascoli già dalla mattinata, ma…in assenza dell’arbitro.Cambio di programma all’ultimo momento e partita rinviata al pomeriggio.
Alla presenza del Presidente Benigni, del Direttore Generale Gaspari e di Mister Colomba, l’Ascoli Primavera, senza gli squalificati Sorgi ed Ilari, sostituiti dagli Allievi Alessandrini e Ciccanti, si è dovuto arrendere ad una Reggina in grande spolvero: 4-0 il risultato in favore dei calabresi, subito in vantaggio al 3’ con Giannattasio, che raddoppia tre minuti dopo; al 43’ è A. Viola a portare a tre le marcature. Il quarto gol arriva al 90’ con Preklet. Fra i bianconeri espulso William allo scadere.

ASCOLI: Giordani, Fankà, Di Antonio, William, Rosania, Nazari, Di Lillo (40’ s.t. Pacini), D’Angelo, Cognigni (15’ s.t. De Vecchis), Margarita (1’ s.t. Todorov), Mandorlini. A disp.: Durandi, Alessandrini, Ciccanti, Di Bisceglia. All.: Fabbro

REGGINA: Kovacsik, Cernuto, Squillace (10’ s.t. Biaves), Rizzo (20’ s.t. Taverniti), Barbera, Preklet, A. Viola, Romeo, Lamenza (31’ s.t. Picone), N. Viola, Giannattasio. A disp.: Cambareri, D’Agostino, Iannazzo, Pastorino. All.: Breda

Arbitro: Sig. Pecorelli di Arezzo

Espulsi: William al 45’ s.t.
Ammoniti: D’Angelo e Mandorlini