Pirro va in fuga in SBK. Bezzecchi di nuovo leader in Moto3

Spread the love

podiomoto32015Una SBK che comincia a prendere forma. Una Moto3 che cambia di nuovo padrone. I due round 3570 del CIV a Vallelunga hanno messo in mostra il talento di Michele Pirro. Il pilota Ducati Barni Racing gommato Michelin ha vinto anche la gara di domenica, mettendo a segno una doppietta, che, sommata alla vittoria di Misano, conferma come l’uomo da battere in SBK sia lui. Ci ha provato Perotti a mettere in difficoltà il pugliese, ma dopo alcuni giri in testa, il pilota BMW gommato Pirelli ha ceduto al ritmo di Pirro. Sorpresa al terzo posto, con la Yamaha di Guarnoni che conquista il 1° podio stagionale in un round che ha visto perdere alcuni protagonisti, a cominciare da Ivan Goi, costretto al ritiro per un problema tecnico, con Andreozzi che incappava in una scivolata con la sua Aprilia. Chiudeva al 4° posto Roberto Tamburini. Tabella tricolore che resta nelle mani di Pirro, al comando (75 punti) su Perotti, secondo (58 p.) e Goi, terzo (46 p.)

In Moto3 Bezzecchi ha risposto a Di Giannantonio. E si è ripreso la vetta della classifica. La lotta tra i due però è solo all’inizio. Il pilota Mahindra Peugeot aveva un conto in sospeso con Vallelunga, e lo ha saldato andando a vincere una gara dove non ha avuto rivali, distanziando gli inseguitori di oltre 5 secondi. Dietro di lui la gara ha vissuto una lunga bagarre tra Sintoni, Foggia, Di Giannantonio e Spiranelli. Alla fine è stato il pilota su TM a tagliare il traguardo in 2° posizione, forte anche del nuovo giro record fatto segnare nelle ultime tornate (1’ 44 977). Prima volta a podio in Moto3 per il romano Dennis Foggia. Il pilota #madeinCIV su moto RMU è riuscito a mettere dietro i più esperti Di Giannantonio e Spiranelli. Bezzecchi torna leader in campionato per un solo punto su Di Giannantonio, con il 3° posto per Spiranelli. Nel trofeo NSF la vittoria è andata al “solito” Ghidini su Zanotti e Raimondi, stesso ordine di piloti che ritroviamo nella classifica generale.

In SS è stato Roccoli a passare per primo sotto la bandiera a scacchi dopo una battaglia durata tutta la gara con Cruciani. Il pilota MV è stato però squalificato per irregolarità tecnica, e la vittoria è andata a Cruciani. Secondo posto a sorpresa per un’altra Kawasaki, quella di Bussolotti con il terzo posto per Giugovaz. Weekend sfortunato anche per Morrentino, caduto nei primi giri. In classifica di Campionato Roccoli è sempre in testa con 61 p., seguito da Cruciani (58 p.) e Mercandelli (56p.)

Nella Premoto3 250 4T è stato Celestino Vietti Ramus a trionfare. Il pilota RMU è riuscito a battere il rivale e campione in carica Stefano Nepa, con la 3° posizione conquistata da Kevin Zannoni. Doppietta invece per Leonardo Taccini in 125 2T. Il 12enne pilota del VL Team di Michel Fabrizio ha vinto anche alla domenica sulla pista di casa davanti a Triglia e Carraro. Taccini che recupera anche in classifica generale, dove in testa troviamo Bernardi (69 p.) seguito da Triglia (65 p.) e Carraro (59 p.). In 250 4T Vietti Ramus conduce con 91 p. su Nepa (67 p.) e Spinelli (64 p.)

Nella gara della Sport, gli autori delle pole Nicola Di Rago (4T) e Federico Drago (2T) si sono aggiudicati anche il primo gradino del podio. Nella 4T Di Rago è stato autore di una bellissima gara combattuta con Ritucci, secondo e Iovino, terzo. Mentre il più veloce della CRB500R è stato Lorenzo Segoni.  Con un secondo ed un primo posto a Misano, Ritucci mantiene la testa della classifica generale. Nella 2T vittoria e tabella tricolore per Drago davanti al veterano Daniele Scagnetti, secondo e Riccardo Morelli, poi squalificato per irregolarità tecnica. Luigi Montella si aggiudica così la terza posizione. Nella KTM RC 390 Cup il più veloce è stato Paolo Arioni, primo davanti a Alessio Setaro e Nazzareno Lumina.

I Trofei Nel National Trophy  600 Mattia Gollini si è aggiudicato la vittoria davanti a Dalgoro Toti e Massimiliano Spedali. Nella 1000 ottima prova per il poleman  Andrea Di Giannicola, primo davanti a Alessandro Valia e Roberto Festa. Dopo la vittoria di Misano, Axel Bassani si è aggiudicato la vittoria della CBR600RR anche a Vallelunga. Completano il podio Filippo Scalbi e Marco Morreale.

Al termine delle gare, regolarmente visibili oggi in live streaming su Sportube dopo che l’emittente ha risolto i problemi tecnici di ieri, c’è stata anche un’esibizione da parte della Cooperativa Radio Taxi 3570 che ha visto coinvolti un taxi elettrico e un veicolo ibrido. Taxi elettrici che restano un fiore all’occhiello della cooperativa romana, prima azienda in Italia ad usarli.

Il prossimo appuntamento con i protagonisti del CIV è per il 13 e 14 giugno all’Autodromo del Mugello, per il giro di boa del Campionato. La prossima settimana invece scenderanno in pista i piloti della Coppa Italia Velocità sempre sulla pista di Vallelunga.