Prima trasferta per l’Ascoli, a Senigallia per la seconda giornata di campionato

Spread the love

altPrima trasferta per l’Ascoli, a Senigallia per la seconda giornata di campionato. L’Ascoli trova subito un’avversario ostico: il campo!! argilloso e con una duna centrale che rende impossibile guardare da una parte all’altra dalle linee laterali mah! La partita inizia a ritmi alti e con rapidi capovolgimenti di fronte. Nessuna delle due squadre finalizza il volume di gioco espresso fin quando, vicino alla fine del primo tempo, l’Ascoli và in meta con il tre quarti centro, Riccardo Paci che, con caparbietà resiste ai vari tentativi di placcaggio schiacciando l’ovale in meta.

Meta purtroppo non trasformata dall’estremo Alfredo Vaglieco. Fine primo tempo. Nel secondo tempo l’Ascoli esprime una maggiore convinzione e, realizza la seconda meta con l’ala Andrea Narducci su bellissimo passaggio del grosso pilone Andrea Del Prete. Purtroppo anche questa meta non viene trasformata, il punteggio si fissa sul 10 a 0 fino a quando una distrazione su una ripartenza dai nostri 22 regala una palla facile (un’intercetto) al Sena che, non si lascia pregare e deposita in meta la palla del 10 a 7 perchè la meta viene trasformata.

I giocatori di casa ci credono e con caparbietà sul finire della partita raggiungono il pareggio con un calcio di punizione da 3 punti, 10 a 10. Fine della partita con grosso rimpianto da parte degli ascolani ormai convinti di portare a casa la vittoria. Calo di concentrazione fatale. Tutti sotto la doccia. Note: in verità sul 10 a 7 L’Ascoli ha avuto una punizione a favore da posizione centrale che, se realizzata, lo avrebbo portato sul punteggio di 13 a 7, purtroppo la palla è andata di lato, peccato.