Quadrangolare a Pescara

Spread the love
altL´incontro amichevole di quadrangolare svoltosi a Pescara nel pomeriggio di sabato 5 ottobre alle ore 18 è terminato tra l´amarezza della sconfitta e la voglia di tornare di nuovo a giocare per battere nuove avversarie. La prima partita è stata disputata contro la squadra della città di Isernia. Il primo set inizia bene per le atlete, con buone azioni e un´ottima tecnica di difesa, ma la squadra avversaria tenta una rimonta e riesce a mandare in black out le ragazze della LMD Pagliare Volley con un punteggio superiore di 7 punti. Le nostre provano a risollevare la situzione ma Isernia riesce a chiudere la partita con un punteggio di 25-20.

Il secondo set vede una migliore prestazione delle nostre ragazze, agguerrite e combattive, ma le battute delle avversarie non lasciano molto spazio ad una ricezione perfetta e anche il secondo set viene vinto dalle avversarie con il risultato finale di 27-25.

Nell´ultimo set le atlete della LMD Group Pagliare Volley sono un pò sottotono, per via dei primi due set consegnati in mano alle avversarie. La LMD Group commette errori nella ricezione ma soprattutto nella mancanza di uno spirito di coesione interno, questo infatti porta più volte ad incomprensioni e ad azioni non sincronizzate. Il punteggio finale è di 25-18. Isernia riesce a battere la LMD Group Pagliare Volley vincendo tutti e tre i set disputati.

Il secondo incontro per la conquista del terzo e quarto posto si è disputato verso la squadra di Arabona di Manoppello (vecchia conoscenza). La formazione è apparsa completamente diversa dalla formazione tipo, con l´inserimento di nuove ragazze e il riposo di alcune titolari. Nonostante questo siamo riusciti a vincere con il punteggio di 25-23.

Anche nel secondo set le ragazze hanno dato prova di carattere e di buon gioco, questo ha permesso di vincere con un punteggio definitivo di 25-18. A nostra difesa e conforto possiamo affermare che le nostre ragazze non hanno ancora terminato la preparazione, per cui affrontano le sfide con un gioco più lento e prevedibile. Presto scenderanno in campo con la grinta di chi sa di poter andare molto lontano. Forza bimbe!
Forza ragazze!

Fonte: Redazione