Romano Fenati sfiora il podio, Nicolò Bulega tra i primi all’esordio. 17° Andrea Migno

Spread the love

55a546cf-66c5-4237-92bc-abf5ed05c9a3

Losail (Qatar), 20 marzo 2016. Romano Fenati e Nicolò Bulega sono nel gruppo dei 5 italiani in testa alla classifica finale del Gran Premio del Qatar.

La prima tappa della nuova stagione di Moto3 finisce con Fenati a un passo dal podio dopo 22 giri al limite e Bulega sesto alla sua prima gara nella nuova categoria. Forti della preparazione dei giorni scorsi, i due piloti dello Sky Racing Team VR46 hanno gestito l’esordio con grinta e determinazione: dopo un’ottima partenza in pole position, il numero 5 ha affrontato gli avversari sorpasso dopo sorpasso, conducendo il gruppo per buona parte della gara fino a perdere cinque posizioni a un giro dalla fine. Partito dalla tredicesima casella, Nicolò ha raggiunto rapidamente il gruppo di testa, conducendo la gara tra i protagonisti. Penalizzato da un contatto nella bagarre iniziale Andrea Migno, che chiude al diciassettesimo posto.

 

9778b5a7-9339-49d6-afbb-f306b6b9030c

9d90a4a1-9b77-47ac-bed8-4d14decd88ffSiamo soddisfatti del risultato, frutto del lavoro di tutto il Team. Vedere Romano e Nicolò nella Top10 dopo il primo GP ci riempie di soddisfazione. Peccato per il podio, era alla nostra portata. Abbiamo dimostrato di essere sulla strada giusta, conducendo una gara all’attacco e sappiamo di avere le qualità per poter arrivare all’obiettivo. Anche Andrea ha fatto un buon lavoro e si è avvicinato alla zona punti. In avvio ha perso diverse posizioni e dalle retrovie del gruppo è riuscito a recuperare qualche posizione.

 

 

 

 

1ca67fd8-4d44-4b32-a7ae-55b02b22c183E’ stata una gara molto dura: si è formato subito un gruppo di piloti che hanno dettato il ritmo. Ho lottato per la vittoria fino all’ultima tornata, peccato aver perso il podio proprio all’ultimo giro. C’è stata un po’ di amarezza e nervosismo per il mancato obiettivo, ma guardiamo già alla prossima gara.

 

 

 

 

 

fff3e4a6-f07b-414d-b2a2-5ee6969db61fNon è stata una gara molto fortunata: nel primo giro, a causa di un contatto, mi sono ritrovato in fondo al gruppo. Ho cercato di spingere al massimo per recuperare, avvicinandomi alla zona punti. Ci riproveremo in Argentina.

 

 

 

 

 

 

ad7b6166-9e9a-47c6-aead-1f8d141fa2a5E’ stata una gara incredibile: dopo la qualifica partivo un po’ indietro, ma poi mi sono ritrovato in testa al gruppo. Non sapevo cosa fare, ho cercato di rimanere concentrato e non commettere errori. Sono davvero soddisfatto di questo esordio.