Rosseti: “Emozionante tornare in campo e segnare, ma avrei preferito vincere”.

Spread the love

Alla ripresa della preparazione l’attaccante dell’Ascoli Lorenzo Rosseti ha parlato del suo esordio in maglia bianconera con gol al Tombolato:

“Avrei preferito vincere” – ha esordito il n. 9 toscano – “E’ stato un esordio positivo per me, ma avrei preferito portare a casa punti, che tanto poi i gol arrivano piano piano.

Da tanto tempo non giocavo, circa nove mesi, quindi è stato emozionante, ho cercato di entrare in campo concentrato per dare il massimo fin da subito, anche se non era facile e non è bastato. Il Cittadella aveva in mano il pallino del gioco e quindi ho provato a farmi sentire anche fisicamente. Trovare subito il gol mi potrebbe aiutare molto mentalmente. Spero in futuro di far gioire i tifosi in maniera diversa, con un risultato positivo. Non mi pongo degli obiettivi, vediamo cosa succederà partita dopo partita, siamo soltanto alla prima giornata. Oggi alla ripresa della preparazione abbiamo analizzato gli aspetti della gara di Cittadella che non hanno funzionato. E’ chiaro che va considerato anche il fatto che il gruppo è nuovo per tanti elementi e quindi dobbiamo conoscerci meglio tutti; io stesso sono arrivato praticamente alla fine del ritiro. Avevamo di fronte un Cittadella, che, al contrario, è una formazione collaudata, composta da elementi che giocano insieme da tanto tempo.

21125507 1372459252870580 5584748233220099264 o

Dopo il gol del nostro vantaggio, l’avversario si è spinto in avanti, ha aumentato i ritmi, mentre noi, al contrario, ci siamo abbassati. Fare un bilancio dopo una sola giornata di campionato è difficile, mancano 41 partite e gare come quella di Cittadella aiutano a capire quali sono gli errori da non ripetere. Eravamo partiti bene, ma dopo il gol abbiamo subito la reazione del Cittadella e non siamo riusciti a riprendere il risultato.Titolare con la Pro Vercelli? Decide il Mister se impiegarmi dal primo minuto, io so che dovrò ritrovare la forma al 100%, ma, se mi capitasse di giocare dal subito, mi farei trovare pronto. Sto lavorando per tornare a stare al meglio il prima possibile per riconquistare quella forma che  mi farà stare in campo anche 90′ se ce ne sarà bisogno. Tengo a ringraziare il Presidente per la vicinanza che ci ha fatto sentire alla vigilia della partita col Cittadella, ci ha scritto una lettera per incoraggiarci e per dirci che, seppur da 7.000 Km di distanza, fa il tifo per noi. Peccato per il risultato. Domenica contro la Pro Vercelli mi auguro che ci saranno tanti tifosi a supportarci e noi proveremo a portare a casa i tre punti e farli gioire. Oggi al campo abbiamo parlato della gara in generale, il Mister ci ha illustrato quello che abbiamo fatto bene e gli errori commessi, piano piano arriveremo ad esprimere il gioco che vuole l’allenatore, ci vuole pazienza e contemporaneamente dobbiamo iniziare a portare a casa i punti. Domenica sfida salvezza? E’ presto per dirlo, il campionato è iniziato adesso, con la Pro Vercelli sarà una gara da vincere, poi se sarà una sfida salvezza lo diremo a fine stagione”.