Sabato inizia la Coppa. Massimo Grilli analizza la nuova stagione

Spread the love

altProsegue a ritmi serrati la preparazione atletica per le ragazze della Libero Volley, che sabato sera debutteranno nella prima gara della stagione al PalaSquarcia. Alle 18.30, infatti, la compagine ascolana affronterà l´Asoplast e l´allenatore Massimo Grilli potrà dunque tirare le prime somme dopo tre settimane di duro allenamento. Si tratterà del primo appuntamento relativo alla Coppa Marche, che vedrà la Libero in campo anche il 22 settembre contro la “Leoripanus”, il 3 ottobre sul campo della “Truentum” ed il 6 ottobre in casa contro l´Offida. Lo stesso tecnico gialloblù è intervenuto per fare il punto della situazione.

Mister, come sta procedendo la preparazione delle sue ragazze? “Direi che sta andando tutto molto bene. Ci stiamo allenando già da oltre tre settimane praticamente tutti i giorni. Dalla prossima settimana, invece, riprenderemo i ritmi consueti, con quattro sedute in sette giorni. Stiamo lavorando tantissimo sulla forza fisica, con tanti esercizi di carico. Sabato avremo la prima gara di Coppa e speriamo di cominciare con il piede giusto la nuova stagione”.
Che campionato si aspetta? “La serie C è storicamente una categoria molto difficile e quest´anno lo sarà ancora di più, visto che al torneo regionale partecipano tante squadre importanti. Inoltre, molte giocatrici di livello superiore sono scese di categoria e ce le ritroveremo di fronte nel corso delle varie partite. Ci sarà da soffrire fino all´ultimo pallone dell´ultima gara per poter raggiungere il nostro obiettivo”.
A proposito di obiettivi, qual è il traguardo che vuole raggiungere la Libero Volley? “Beh, la missione principale è indubbiamente quella di raggiungere la salvezza. Noi ci auguriamo di poterla ottenere il più presto possibile. Le dirette concorrenti si sono rinforzate moltissimo e, ripeto, sarà una stagione molto difficile. Inoltre, quest´anno siamo una squadra molto giovane e completamente diversa rispetto a quella dell´anno scorso. Punto molto sul gruppo e sto facendo in modo, ogni giorno di più, di migliorare l´affinità tra le varie ragazze. Speriamo anche di poter recitare il ruolo di outsider”.
Quanto pesa l´eredità di Mantovani? “Mauro ha letteralmente fatto la storia di questa società ma la sua eredità non pesa affatto. Anzi, lui è un grande allenatore e ciò mi stimola ancora di più. Lui, negli anni passati, ha svolto davvero un ottimo lavoro guidando la nostra società fino alla serie B. Inoltre, lo ringrazio per avermi lasciato tre ragazze favolose, che sicuramente ci daranno una grande mano nel corso del campionato”. 
Si aspetta una maggior cornice di pubblico quest´anno al PalaSquarcia?“Per noi avere una tifoseria che ci sostenga in ogni partita è a dir poco fondamentale e mi auguro con tutto il cuore che tante persone possano venire a vedere le nostre gare. Solamente i nostri tifosi, infatti, possono darci quella spinta in più e quell´energia necessaria per poter vincere ogni partita e per raggiungere al più presto il nostro obiettivo”.