SILVERSTONE – UNITED KINGDOM Romano Fenati: “Sono molto contento di questa pole position.

Spread the love

La prima Pole position dell’anno, e la quarta in carriera, per Romano Fenati parla inglese. Una giornata da incorniciare, primo stamattina nelle FP3 e primo nelle qualifiche del pomeriggio. C’è poco da dire tranne che l’ascolano ha fatto soffrire il suo team al box rischiando il tutto per tutto in un solo giro secco, come le gole dei suoi tecnici. Senza scie, senza seconde chance, il pilota del Marinelli Rivacold Snipers Team è stato autore di un giro sontuoso in solitaria.

 

In una giornata che parla dialetto ascolano, il francese Jules è diciottesimo e partirà dalla sesta fila domani.

 

Romano Fenati: “Sono molto contento di questa pole position. Siamo stati bravi e anche un po’ fortunati alla fine. Ad ogni modo la moto andava fortissimo ed io mi sentivo più sicuro, così ho rischiato. La gara è un’altra storia anche se partire davanti mi da sicuramente una carica in più. Dobbiamo mettere a punto alcuni dettagli e cercare di spingere sin dai primi giri”.

Jules Danilo: “Oggi abbiamo migliorato molto il feeling con la moto e probabilmente potevamo fare ancora di più se l’ultimo turno di libere fosse stato asciutto. Dobbiamo ancora lavorare sul cambio di direzione, dove trovo più difficoltà, ma se miglioriamo questo aspetto possiamo essere veloci e competitivi domani”.

 

*****

For Romano Fenati, the first pole position of the year, the fourth of his career, speaks english. A perfect day: first in the FP3 this morning and first in the qualifying in the afternoon. There is little to say apart that the rider from Ascoli has made his team suffer at the box by risking everything in a unique last lap. Without slipstream, without second chances, the rider of the Marinelli Rivacold Snipers team was author of a great lap. The French Jules Danilo is eighteenth and he will start from the sixth row.

 

Romano Fenati: “I am really happy of this pole position. We worked well and we were also lucky at the end. Anyway, the bike was really fast and I felt more confident, that’s why I decided to risk. The race will be difficult tomorrow even if starting ahead gives me more energy. We need to work on few things and push from the beginning”.

 

Jules Danilo: “Today we improved the feeling with the bike and probably we could do more if the FP3 would have been dry. I am still struggling with the change of direction but if we work on this aspect, we can be fast and competitive tomorrow”.