SIMONE FAGGIOLI HA VINTO LA COPPA TEODORI

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La 49^ edizione della Coppa Paolino Teodori è stata vinta per la sesta volta dal pilota fiorentino Simone Faggioli, che con l’Osella Fa30-Zytek ha fatto registrare il miglior tempo in entrambe le manches della classica salita marchigiana. Faggioli è salito nella prima manche in 2’14”41 migliorandosi poi nella seconda fino a 2’12”95. I rivali più agguerriti si sono dovuti accontentare delle posizioni a seguire: podio tutto toscano con Michele Camarlinghi (Osella-Zytek) al secondo posto distanziato di 7” e Franco Cinelli (Lola-Zytek) terzo a quasi 14”.

Buon quarto il siciliano Luigi Bruccoleri (Lola-Zytek) davanti a De Pasquale, Leogrande e Farris. Migliore dei marchigiani è risultato ancora una volta l’ascolano Fabrizio Peroni con la Lucchini-Honda dalla nuova livrea bianca, che si è classificato nono assoluto con la vittoria del Gruppo CN. Ottima prestazione di Leo Isolani (Ferrari 575) che ha vinto il Gruppo GT, mentre il bolognese Fulvio Giuliani si è imposto nel Gruppo E1 con la sua Lancia Delta dopo un serrato duello con Molinaro e Di Giuseppe. Il pescarese Roberto Chiavaroli (Mitsubishi Lancer) ha confermato la prestazione delle prove aggiudicandosi il Gruppo N, mentre il Gruppo A è stato vinto dal trentino Maurizio Pioner anche lui su Mitsubishi. Nelle classifiche extra FIA e CIVM, l’ascolano Gianlindo Filiaggi su Opel Calibra ha vinto la E3, mentre Emidio Vellei su Fiat 500 ha vinto la Minicar. Tra i mancati protagonisti il calabrese Iaquinta ha dovuto dare forfait per problemi al cambio della sua Lola accusati dopo le prove del sabato, mentre Roasio presente con un’Osella analoga a quella di Faggioli non ha potuto prendere il via della seconda manche. Hanno concluso la gara invece Elena Croce (Ferrari F430) al quarto posto tra le GT, mentre Gabriella Pedroni (Mitsubishi Lancer) si è classificata al 13° posto di Gruppo N. La manifestazione è stata graziata dalle condizioni meteo con il cielo grigio che ha minacciato pioggia a lungo durante le salite dei quasi 200 piloti. Numeroso il pubblico intervenuto come da tradizione ad assistere alla gara, con vivaci espressioni di tifo verso i numerosi concorrenti del piceno. Il programma è filato via senza intoppi se si esclude l’uscita violenta del sardo Omar Magliona nella prima manche quando alla seconda curva ha danneggiato sul rail l’avantreno destro della sua Osella. L’organizzazione del Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno e dell’Automobile Club ha portato a termine un’altra edizione perfetta, in attesa di festeggiare il prossimo anno il mezzo secolo di vita della gara. Premiati come tradizione il miglior pilota piceno Amedeo Pancotti con il Trofeo Zippi, il più giovane esordiente l’abruzzese Andrea Celli gandinidavidecon il Trofeo Cappelli, il pilota più presente alla manifestazione il pescarese Chiavaroli con il Trofeo Cenciarini e Simone Faggioli si è invece aggiudicato il Trofeo Teodori d’argento per aver vinto le due ultime edizioni consecutive.

 

 

 

 

 

faggioli

Classifica assoluta della 49^ Coppa Teodori: 1° Faggioli (Osella Fa30-Zytek) in 4’27”36; 2° Camarlinghi (Osella Pa30-Zytek) 4’34”39; 3° F. Cinelli (Lola-Zytek) 4’41”19; 4° Bruccoleri (Lola-Zytek) 4’41”82; 5° De Pasquale (Lola B99) 4’45”48; 6° Leogrande (Gloria C810P-Kawasaki) 4’47”12; 7° Farris (F.Renault Master) 4’48”78; 8° V. Conticelli (Osella Pa20S-Bmw) 4’51”29; 9° Peroni (Lucchini-Honda) 4’55”20; 10° Scotti (Osella Pa21S-Honda) 4’55”98.

 

Ascoli Piceno, 20 giugno 2010

 

GIUSEPPE SALUZZI

Ufficio Stampa

GS AC Ascoli Piceno

Print Friendly, PDF & Email