“UNO SPORCO MODO DI GIOCARE” Scandalo scommesse nel calcio di Lega Pro e Dilettanti

Spread the love

Redattore1Ci risiamo:  lo sport diventa ancora una volta vittima di quei disonesti che fanno un uso illecito di una disciplina come il calcio seguita da innumerevoli spettatori, che ignari credono nel responso del campo, mentre è altrove  che si decidono molti risultati.

Si pensava che gli scandali passati, mai adeguatamente condannati in modo drastico, potessero comunque servire da deterrente per nuove infamie, invece no, nel calcio di Lega Pro, Lega Nazionale Dilettanti e…altrove, continuano imperterriti a vendere, comprare, scommettere, fare business.  L’operazione della Polizia di Stato denominata “Dirty Soccer” è estesa  e con fitte ramificazioni: ben 50 sono stati i fermi che hanno interessato calciatori, dirigenti, presidenti, con almeno 30 club coinvolti e 80 partite attenzionate, l’accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva.

Le indagini sono in corso e lo scandalo è in una fase evolutiva che porterà nei prossimi giorni ad avere un quadro più chiaro dell’infausta vicenda. Scopriremo quali sono stati gli incontri “truccati” ed i ruoli rivestiti da ambigui personaggi nelle dinamiche delle partite giocate all’esterno del rettangolo verde. Il Calcio, lo sport in generale, deve sempre, indistintamente, risaltare  i  veri  valori  della  sana  disputa agonistica, l’ unica delegata a condurre  alla sconfitta o alla vittoria,  quest’ultima, invece, troppo spesso sequestrata da autentiche canaglie.  “Vergogna”.