Vallesi: “Giappone opportunità irripetibile”.

Spread the love

Al termine della gara c’è stato spazio per il saluto del Preparatore dei portieri Gilberto Vallesi, che lunedì si trasferirà in Giappone al Sagan

Tosu per iniziare una nuova e stimolante avventura professionale. Vallesi lascia l’Ascoli dopo sei stagioni, le ultime cinque da preparatore dei portieri della prima squadra. Ad accompagnarlo in sala stampa è stato l’Amministratore Delegato Cardinaletti.

                                                                                                          sagan osu logologo sagan 9° dopo 20 partite a 30 punti                         

“E’ un’opportunità ed un’esperienza per me irripetibili” – ha commentato Vallesi – “Non sono più giovanissimo e quindi è un’occasione, avrò un contratto di un anno e mezzo dato che in Giappone il campionato è già iniziato e terminerà a dicembre; questo cambiamento rispecchia un po’ il mio modo di essere e di vivere, sono sempre in cerca di nuovi stimoli. Ringrazio la Società e il Presidente per l’opportunità che mi hanno dato in questi anni, ringrazio Lanni e Ragni che ho visto molto provati, sono due professionisti, ringrazio poi la squadra tutta che nello spogliatoio a fine partita  mi ha manifestato grande affetto; mi ha fatto molto piacere, vuol dire che qualcosa ho lasciato. Lanni sa la stima che nutro per lui, forse gli ho dato qualcosa, lui mi ha dato tanto ed ora è felice per me. A fine gara Favilli mi ha regalato la maglia, è un grande, ha la testa giusta per percorrere  una strada importante”.

                                                                                                          indexlogo j league (serie a  giapponese)

L’AD Cardinaletti: “Prendiamo con soddisfazione il risultato e il passaggio del turno così come la possibilità di confrontarci la settimana prossima con una squadra di Serie A. Stiamo lavorando e continueremo in questa direzione. Augustyn? Ha manifestato la necessità di tornare nella sua patria dove ha la famiglia e dove avrebbe la possibilità di chiudere per un triennale. Se deciderà di andare via, saremo pronti a tornare sul mercato per sostituirlo con un calciatore che da un punto di vista tecnico e caratteriale lo eguagli”.