venerdì 4 agosto finali Serie Aon di beach soccer a San Benedetto del Tronto

Spread the love

La Serie Aon di beach soccer entra nel vivo con le finali del campionato che si giocheranno a partire da venerdì 4 agosto sulla sabbia della Beretta Beach Arena di San Benedetto del Tronto, già sede di oltre dieci eventi nazionali ed internazionali legati alla disciplina.

Fatica, agonismo, acrobazie e tanti gol (in media più di nove a gara, un tiro ogni 30’’) sono gli ingredienti inimitabili del beach soccer griffato Figc-Lega Nazionale Dilettanti che anche questa estate ha animato le spiagge italiane con le giocate spettacolari dei migliori beachers al mondo. La presentazione della tappa marchigiana si è tenuta presso la sala consiliare del Comune, tra i presenti anche il delegato LND Ascoli Piceno Luigi Paoletti. Giovedì pomeriggio alle ore 17.30 la Happy Car Samb sfiderà i campioni d’Italia del Viareggio nella finale della Supercoppa d’Italia dando il via a quattro giorni di grande spettacolo, visto che da venerdì a domenica saranno di scena anche le finali per l’assegnazione dello scudetto maschile, di quello femminile e le gare conclusive del campionato di serie B con due posti a disposizione nella massima serie del 2018. «Volevamo – ha detto l’assessore allo sport Pierluigi Tassotti nel corso della presentazione ufficiale delle finali – portare le finali a San Benedetto anche e soprattutto per dare la possibilità alla Happy Car di giocarsi la Supercoppa davanti al proprio pubblico e grazie alla collaborazione con la Lega nazionale dilettanti ci siamo riusciti. Sarà un grande spettacolo e mi auguro che venga tanta gente a vedere le partite.  Per il futuro mi auguro di poter ospitare altri eventi di questa importanza e di custodire la nostra beach arena che ci invidiano un po’ in tutta Italia». Il presidente della Happy Car Samb Giancarlo Pasqualini, dopo aver ringraziato Lega e amministrazione comunale per la fiducia riposta nei loro confronti, ha parlato dei progetti sportivi e societari. «Per la beach arena – ha detto – abbiamo compiuto grandi sforzi organizzativi per raggiungere un’ottima qualità di servizi, mentre per quanto riguarda la squadra dopo aver vinto la Coppa Italia mi auguro di poter festeggiare un altro trofeo davanti al nostro pubblico. Sarebbe bellissimo! Non molleremo nulla e spero che il tifo possa accompagnarci in questa avventura tra Supercoppa e scudetto». In rappresentanza dello sponsor Happy Car era presente Bernardo Carfagna. «Da cinque anni abbiamo questa sinergia tra noi e la Samb beach soccer – ha dichiarato – e a prescindere dagli ottimi risultati ottenuti in questa disciplina sportiva siamo orgogliosi di poter accostare il nostro nome alla città di San Benedetto. Quest’anno abbiamo vissuto già bei momenti come giocare in Piazza Santa Croce o vincere la Coppa Italia, ma l’orgoglio di poterci giocare Supercoppa e scudetto davanti al nostro pubblico è una cosa unica». Il responsabile del beach soccer per la Lega nazionale dilettanti, Ferdinando Arcopinto, ha poi lanciato un’idea all’amministrazione comunale sambenedettese. «In questo momento il beach soccer per crescere ha bisogno di arene permanenti, che restino montate anche d’inverno. Perché a San Benedetto non progettate di poterne creare una stabile (coperta d’inverno e aperta d’estate) dove poter far confluire l’attività invernale? Questa città da quindici anni è vicina al beach soccer ufficiale, quello della federazione gioco calcio e all’unica nazionale italiana che possa fregiarsi di questo titolo, quindi potrebbe essere la città ideale per questo progetto». Venerdì la Happy Car Samb giocherà alle 18 contro il Napoli per i quarti di finale scudetto. Ingresso libero.