Volley: la libero volley deve credere nel miracolo intanto, l’under 16 e’ promossa in prima divisio

Spread the love

altSi fa veramente dura, per la Libero Volley di Mauro Mantovani, il quale da qualche settimana ha preso il posto di Luca Albanesi sulla panchina gialloblù, la strada verso la salvezza. Nell’ultimo spareggio dei playout, quello decisivo per la permanenza nel campionato regionale di serie C per quanto riguarda la pallavolo femminile, le atlete ascolane hanno perso la gara di andata contro Treia. La sconfitta, per 0-3, è maturata in casa, al palazzetto del campo “Squarcia”, di fronte ad un’ottima cornice di pubblico, con i tifosi della Libero Volley che hanno incitato la compagine di Mantovani dal primo all’ultimo minuto di gioco.

Le avversarie, decisamente alla portata delle padrone di casa, sono apparse più concentrate e soprattutto più in forma di quelle ascolane, ma la storia è ancora tutta da scrivere, anche se Treia parte da un vantaggio non indifferente. Infatti, sabato prossimo la Libero farà visita proprio alla squadra maceratese, con l’obiettivo di vincere la partita per giocarsi la salvezza alla ‘bella’, prevista per il 17 maggio. In caso di ulteriore sconfitta, però, per le ragazze gialloblù non ci sarà più nulla da fare e la società guidata dal presidente Umberto Pignoloni dovrà dire addio alla serie C.

“Purtroppo sabato è andata molto male – ha spiegato il team manager Fabio Carboni – Però, possiamo ancora conquistare la salvezza e noi ci crediamo fortemente. Dovremo fare di tutto per espugnare il campo del Treia, per poi vincere anche la ‘bella’. Abbiamo le capacità per riuscirci e sono convinto che le nostre ragazze affronteranno le avversarie con la giusta grinta e una grande determinazione”.

Intanto, a riscattare le sconfitte della prima squadra ci pensano le giovani leve del vivaio gialloblù. L’under 16 della Libero Volley, infatti, guidata da Francesco Ciancio, è stata promossa in Prima Divisione, al termine di una stagione davvero esaltante e ricca di soddisfazioni, che si è conclusa con uno splendido secondo posto nel campionato provinciale.