16° Giornata – Atletico Azzurra Colli-Monsampietro Morico 3-2

altCOLLI DEL TRONTO – Il nuovo anno si apre con i primi tre punti,la terza vittoria consecutiva,e ancora una volta con quel pizzico di fortuna che non guasta mai,perchè ottenuta allo scadere,come contro Monsampolo e Montalto. Sarà il fattore M(dato che anche Monsampietro inizia con la M),sarà il famoso fattore C,o sarà il fattore Amadio?? 

Difficile non pensare al fatto che il primo fattore possa essere solo una coincidenza,ci basta pensare allora che forse la fortuna è girata un pochino e che Amadio,tecnico dal carisma innegabile,abbia dato alla squadra se non altro la voglia di lottare fino alla fine,ben oltre la fine,a dispetto di un gioco che ancora si vede solo a tratti ma che ha però ampissimi margini di miglioramento.

Perchè se è vero che i primi dieci minuti del Colli sono da squadra di rango,i successivi 20 sono da film horror,con appoggi errati,sbagli,incertezze e indecisioni. Ma andiamo con ordine. Le assenze per squalifica di Paoloni e Pelliccioni costringono il mister a rivedere gli interpreti ma non il modulo. Ogliari si piazza allora davanti alla difesa,supportato da Valente e Paoletti. Cardinali,guaio alla caviglia,si sistema in panchina,e risulterà decisivo. Rispolverato dalla più antica soffitta anche Bangura,che torna da titolare dopo un infinità,mai era accaduto quest’anno se non in coppa. La difesa,in blocco,è quella di Montalto.

Partiamo e al terzo minuto è gia hurrà! Bonfiglio (in foto) spara una delle sue proverbiali bombe dai 25 metri che all’improvviso leva le ragnatele dall’incrocio. Un gol scaturito dal nulla,e vantaggio collese. Neanche il tempo di esultare,e il secondo gol è gia sfiorato. Paoletti riceve palla sul centro destra e impegna Ferroni,abile alla respinta. Al decimo minuto però,succede il patatrac: Sosi perde ingenuamente palla sulla trequarti in uscita,e la palla perviene a Del Dotto che si inserisce coi tempi giusti e batte Fioravanti in uscita con un lob che va sotto la traversa. 1-1 e palla al centro.

Passano pochi minuti e ancora ospiti pericolosi: punizione dalla trequarti con palla in mezzo e stacco di Scotucci con Fioravanti provvidenziale a deviare sul palo.Pericolo scampato? Macchè. Minuto 20,Cicchi in confusione devia nella propria rete un tiro cross di Ripani. 2-1 meritato perchè il Monsampietro ci pressa e noi non riusciamo a uscire dalla mediana. Riprendiamo,seppur disordinatamente,il pallino della manovra,e troviamo una palla gol importante con Di Venanzio,che,liberato da un ottimo schema su punizione,manda alto da pochi metri.

Ci prova poi Bangura,ma il suo tentativo,dopo essersi liberato bene,va sul fondo. Le iniziative collesi nella prima frazione si possono riassumere qui. Ogliari fa fatica a fare gioco e a centrocampo soffriamo il maggior dinamismo dei nostri avversari. Nella ripresa al quinto minuto l’episodio che spacca il match:palla in profondità per Bangura sul quale frana in maniera ingenua e pericolosissima Ferroni. Ultimo uomo e chiara occasione da rete seppur fuori area. La sig.na Gagliardi,decisa seppur a tratti confusionaria,decreta l’inevitabile rosso.

Dalla punizione,Bonfiglio trova l’incrocio ma il neo entrato Antolini è provvidenziale nel miracolo. Aumenta allora la pressione degli uomi di Amadio,accentuata anche dall’ingresso di Cardinali che per ben tre volte trova Antolini sulla sua strada,e sul susseguirsi di una di queste palle gol,Doria manda clamorosamente sul fondo una palla che viaggiava davanti alla linea. Rientra anche Valentini,che sta pian piano tornando. 75′: il sospirato pareggio,ancora a opera di una prodezza di Bonfiglio,che con un esterno sinistro di controbalzo trova l’angolino basso alla destra di Antolini. Il pari era nell’aria.

Schemi ormai saltati,locali all’arrembaggio e ospiti che approfittano della confusione difensiva per sfiorare due volte il clamoroso vantaggio. Prima un regalo di Cicchi,che perde palla incredibilmente da ultimo uomo e trova un recupero fortuito col piede di Fioravanti su Campanari involato a rete,e poi di Doria,che cicca un pallone innoquo di testa,con Sosi piu lesto di tutti a recuperare,ci fa sfiorare la clamorosa debalce. Ma al 90′ all’ultimo assedio,Paolini va via in progressione sulla sinistra e mette in mezzo una palla perfetta per l’inserimento del bomber Cardinali,che da rapace d’area,fissa il 3-2. Recupero e sofferenza,ma successo blindato dal triplice fischio.

AAC: FIORAVANTI, DORIA, PAOLINI, SOSI, CICCHI(79′ VALENTINI), OGLIARI, PAOLETTI(75′ CAROSI), VALENTE, BANGURA(55′ CARDINALI), BONFIGLIO, DI VENANZIO. ALL. AMADIO

MONSAMPIETRO: FERRONI, RIPANI, GOBBI, CAMPANARI, DE CARLONIS, SILENZI, DE CAROLIS, DEL DOTTO, VITALI, SCOTUCCI, RECCHIONI(50′ ANTOLINI).  ALL. DORIA

ARBITRO: Sign.na GAGLIARDI SBT

RETI: 3′ BONFIGLIO,10′ DEL DOTTO,20′ AUTOGOL CICCHI,75′ BONFIGLIO,90′ CARDINALI.

PAGELLE

FIORAVANTI 6: Avventato sull’uscita del primo goal.Incolpevole sul secondo.Gran parata sull’1-1. Buon secondo tempo
DORIA 5: Primo tempo pessimo. Riesce a rimediare il giallo infortunandosi anche contemporaneamente. La difesa non ha vissuto momenti di gloria
PAOLINI 6. Ottimo in fase di spinta come dimostra il gol decisivo. Meno in copertura. Spesso la sua fascia e’ sguarnita
SOSI 6: Ottimo in fase di impostazione. Sarebbe stata la partita perfetta se sul primo goal non si fosse fermato
CICCHI 5,5: Vale il discorso fatto per Sosi. Un avvio poco reattivo e un incertezza nel finale macchia la sua valutazione. Ma la squadra ieri e’ partita in sordina per poi crescere
OGLIARI 5,5: Fuori dalla posizione usuale fatica a trovare i ritmi. Alla fine però l’esperienza paga.
PAOLETTI 6: Fuori dalla manovra nel primo tempo. Nella ripresa e’ piu’ propositivo.
VALENTE 6,5:Certezza di avere l’uomo in piu’. Sofferenza silenziosa di un mediano vecchio stile ma sempre attuale anche nel calcio moderno
BANGURA 6: Ha merito di rappresentare il costante pericolo in velocita’ per gli ospiti. Bene perche’ fa espellere il portiere avversario ma serve piu’ concretezza
BONFIGLIO 7,5(IL MIGLIORE): Umilta’ e sacrificio di chi viene a prendersi palla. E di chi, anche in una giornata poco positiva, tira fuori due perle e porta a casa il risultato.
DI VENANZIO 5,5: Molta foga che pero’ spesso porta all’imprecisione.Limitato notevolmente anche da un guaio fisico,paga il goal mancato e l’ammonizione ingenua.Quando riuscirà a guarire da questo fastidio,sarà l’arma in piu.
CARDINALI 7. Media realizzativa sbalorditiva. Peccato per il fastidio fisico che gli impone la partenza dalla panchina. Altrimenti sarebbe finito tutto prima
CAROSI 6:Ha il grosso merito di avviare l’azione del gol vittoria.
VALENTINI 6:Un recupero fondamentale per la retroguardia.

ARBITRO GAGLIARDI: 5.5 Non il peggior arbitraggio,se non altro decisionista,ma qualche cartellino in piu lo si poteva vedere