17° Giornata – Amandola-Atletico Azzurra Colli 2-1

altAMANDOLA – Pesante battuta d’arresto della compagine di Peppino Amadio che frena la sua rincorsa dopo 3 vittorie consecutive ottenute a cavallo tra il periodo pre-natalizio e le festività della Befana. Frana il Colli al cospetto di un’Amandola organizzata e arcigna,che sopperisce all’evidente inferiorità tecnica con un cuore gigante buttando in campo tutte le energie disponibili,e malgrado qualche assenza con due cambi già nel primo tempo,incassa i 3 punti. Dietro la lavagna,l’orripilante direzione di gara di Lo Bene di San Benedetto,che seppur non incidendo particolarmente sul punteggio,pecca di strafottenza verso i nostri big,buttando fuori Di Venanzio dopo avergli negato un rigore solare ed udendolo dire qualche parolina di troppo.

 Ma non possiamo attaccarci a quest’attenuante,come neanche l’assenza di Cardinali può esserlo. I nostri avversari avevano assenze pesanti anche loro,eppure hanno portato a casa il risultato pieno. Primo tempo di studio,ritmi blandi,si fa vivo per primo il Colli alla mezzora con una bella girata di testa di Bangura (in foto) che sibila sul fondo. Al 40′,episodio importante: Di Venanzio viene toccato fallosamente in area,l’arbitro lo ammonisce inspiegabilmente per simulazione,e successivamente lo butta fuori a causa di qualche parolina di troppo.

 Ma i nostri,per l’ennesima volta in inferiorità numerica,vanno ugualmente vicini alla rete prima con Doria e poi con Pelliccioni. In ambedue i casi,bravo Albanesi. Nella ripresa,ci facciamo vivi con Pelliccioni,che fallisce una palla gol importante intorno al 55′ e con Bangura che al 60′trova la strepitosa risposta di Albanesi su un suo colpo di testa. I padroni di casa restano in un modo o nell’altro in partita,e dopo un salvataggio di Paolini,trovano la rete al minuto 69′ con un tocco delizioso sottomisura di Niccolini,servito da De Angelis e malcontrollato dalla nostra retroguardia. Gli ospiti non ci stanno,si tuffano in avanti,ma subiscono la seconda rete al minuto 80′,ancora con Niccolini,abile a finalizzare un altro contropiede con un destro imparabile a tu per tu con Fioravanti. Nel frattempo Amadio aveva buttato in avanti anche Valentini. All’89′ accorcia l’insostituibile Bonfiglio con un bel destro,ma ormai è tardi.

AMANDOLA: Albanesi, Mariani(38′ Di Donato), Marcozzi, Girolami, Tassi Nicolas, Fratini(63′ Mori), Sirocchi Jacopo, Deangelis, Niccolini, Vignaroli, Ascenzi(35′ Nori). A disposizione: Melorio, Galie’, Marini.  Allenatore: Tassi Nunzio

A.A.COLLI: Fioravanti, Doria(76′ Valentini), Paolini, Ogliari, Sosi, Valente, Paoloni(66′ Paoletti), Pelliccioni, Bangura(82′ Carosi), Bonfiglio, Di Venanzio. A disposizione: Calvaresi, Sarra, Cicchi, Viviani;  Allenatore: Amadio.

ARBITRO:LO BENE di SBT

RETI:  69′ – 80′ NICCOLINI, 88′ BONFIGLIO

PAGELLE

FIORAVANTI 5.5:Subisce due gol senza particolari colpe.Per il resto solo ordinaria amministrazione.
DORIA 5.5:Leggermente in ritardo sul vantaggio avversario.Spinge nella prima frazione e copre bene nel secondo tempo.
PAOLINI 6:Sguarnita,causa contropiede,la sua fascia sul primo gol,ancora assist per Bonfiglio.
OGLIARI 5.5:Perde banalmente la palla sul vantaggio ospite,macchiando una discreta gara.
SOSI 6:Ultimo a mollare insieme a Bonfiglio.Nella ripresa fa valere la sua forza propulsiva sulla fascia.
VALENTE 5.5:Buon lavoro di copertura,ma pecca nel velocizzare la manovra.
PAOLONI 6:Lavoro oscuro del macinatore di km che esce stremato.
PELLICCIONI 5.5:Si muove bene ed è sempre nel vivo del gioco,ma pesa come un macigno sul suo giudizio un occasione da lui fallita di testa.Prova anche l’eurogol da fuori senza esito.
BANGURA 5.5:Stesso discorso di Pelliccioni.Si impegna tantissimo e spende le energie,ma trova sulla sua strada un super Albanesi.
BONFIGLIO 6.5(IL MIGLIORE):Indiscutibile anima di questa squadra,bandiera e capocannoniere di questo gruppo di cui,a ragion veduta,ne è capitano.
DI VENANZIO 5.5:40 minuti di grinta,ma un espulsione cosi non ce la voleva proprio.Nervoso.
PAOLETTI 5.5:A differenza delle ultime volte,entra in campo timoroso e titubante.
VALENTINI sv
CAROSI sv

ARBITRO 5:Chiariamo subito una cosa,è palese che sul piano tecnico sia un ottimo arbitro,ma non ci ha convinto l’atteggiamento con cui si è spesso rivolto ai nostri.