Atl.Ascoli – Urbania:0-0 Anche oggi sono i legni a dire di No

Redazione
0 0
Read Time:2 Minute, 47 Second

Se la partita contro l’Urbania aveva riservato ben 4 rigori, due per parte, caratterizzando di fatto il match, quella odierna contro l’Urbino ha come suo fattore precipuo i corner. Ben 14 per la formazione di mister Filippini che, nonostante il predominio indiscusso dei suoi uomini, non è riuscita a scalfire il tabellino rimasto immacolato sullo 0-0. Il pallino del gioco, sin dai primi minuti, si rivela n favore dei padroni di casa che assediano la porta avversaria andando più volte vicino al vantaggio. La prima nitid occasione da rete giunge al 10′: dalla bandierina Giovannini scodella per Filiaggi che va di testa, ma la palla finisce tra le braccia di Fiorelli. Al 20′ l’ex Monticelli va in rete, annullata per un un dubbioso offside. Al 33′ è Mariani Gibellieri ad andare vicinissimo all’1-0 ma la palla si stampa sul palo, negando la gioia ai piceni. Sullo scadere della prima frazione di gioco, di nuovo Filiaggi protagonista dell’incursione d’attacco, smorzata da un tiro che finisce clamorosamente a lato. Nella ripresa, al 9’st arriva il rosso per Mattioli, già ammonito nel primo tempo e Urbino che rimane in 10 uomini. L’Atletico Ascoli continua a macinare corner (parziale del primo tempo 6-0), grazie all’ottima interazione di tutti i reparti che non hanno mai peccato di ingenuità, e tiri dalla distanza, impensierendo più volte Fiorelli. L’unico flebile sussulto urbinate arriva al 19′ con un destro da lontano di Angelini che diventa facile preda per Albertini. Al 30’st l’Atletico ancora pericoloso con Mariani che becca la traversa piena di quella che potremmo definire una porta stregata. Dieci minuti più tardi è il neoentrato Nociaro a cercare la via del gol con una bella sassata che l’estremo difensore gialloblù devia in angolo. Ma le emozioni non finiscono qui: al 48’st Raffaello va a botta sicura beccando un palo clamoroso tra l’incredulità dei pochissimi presenti. Nei secondi finali la bella rete di Gragnoli viene annullata per un sospetto fuorigioco. Un risultato che lascia l’amaro in bocca ai piceni per via di una gara disputata ai massimi livelli per tutti i 90′.

ATLETICO ASCOLI: Albertini, Vallorani (44’st Mattei), Fabi Cannella, Gabrielli (18’st Gragnoli), Nicolosi, Natalini, Mariani E., Raffaello, Filiaggi, Giovannini (28’st Nociaro), Mariani Gibellieri M. (28’st Santoni). All: Stefano Filippini A disp: Di Nardo, Calvaresi, Felicetti, Mattei, Marini, Santoni, Nociaro, Carillo, Gragnoli.

URBINO: Fiorelli, Marongiu, Mattioli, De Angelis, Fontana, Fatica, Cazzola (21’st Pagnoni), Romagna, Pierucci (10’st Bonci), Docente, Angelini (45’st Bragagnolo): All. Antonio Crespi A disp: Stafoggia, Pagnoni, Bonci, Kargbo, Renzi, Talevi, Bragagnolo, Toni, Montanari

Arbitro: Marco Serenellini di Ancona Assistenti: Marco Viglietta di Macerata e Riccardo Eleuteri di Fermo

Note: Atletico Ascoli in maglia a strisce nere e azzurre con rifiniture bianche, pantaloncino e calzettoni neri, portiere in muta arancione;

Urbino in maglia a strisce gialloblù con pantalncino blu e calzettoni gialli, portiere in maglia a strisce neroverdi, pantaloncini verdi e calzettoni bianchi.

Campo in sintetico, temperatura 23°C

Ammoniti: 11’pt Giovanni (A), 16’pt Fatica (U), 27’pt, 9’st Mattioli (U), 31’pt Docente (U), 11’st Mariani E., 22’st Pagnoni (U), 32’st Vallorani (A), 39’st Bonci (U) Espulsi: 9’st Mattioli (U)

Angoli: 14-0 Recupero: pt -, st 4′ Fuorigioco 3-0

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Next Post

Covid, chiusi licei Artistico e Scientifico e il Mazzocchi

Scuole chiuse, con ordinanza […]

Subscribe US Now