LA UNIPOLSAI BRIANTEA84 VINCE LA COPPA ITALIA 2020

Redazione
0 0
Read Time:2 Minute, 51 Second

A Grottaglie i canturini portano a casa la quinta coppa nazionale consecutiva battendo S. Stefano 64 a 46.

Dopo quasi nove mesi di stop, si riaccendono i motori della pallacanestro in carrozzina italiana e si riparte da dove ci si era fermati, con la UnipolSai Briantea84 Cantù ad alzare un trofeo: nell’ottobre 2019 era stata la Supercoppa Italiana, sabato 14 novembre è stata la Coppa Italia – Trofeo Antonio Maglio, entrambe conquistate contro i Campioni d’Italia in carica del S. Stefano Avis.

I canturini portano così a casa la quinta coppa nazionale consecutiva, la settima della propria storia: dopo il successo il semifinale contro la Farmacia Pellicanò Reggio Calabria (68  a 31), a decidere la finale di Grottaglia sono la maggiore intensità in campo e le rotazioni dalla panchina più profonde rispetto agli avversari, sempre indietro nel punteggio, ad eccezione di una brevissima porzione di secondo quarto.

Dopo un inizio lento, con mani fredde da entrambe le parti, come ampiamente prevedibile dopo uno stop così lungo, è nel corso del terzo quarto che la UnipolSai Briantea84 Cantù spezza la partita in due, grazie ad un parziale da 12 a 2 che, anche alla luce delle scarse percentuali al tiro, risulterà poi decisivo per indirizzare l’inerzia del match: è –  come spesso capita – il veterano argentino Adolfo Damian Berdun a suonare la carica per la Briantea: autore già di 10 punti dopo il primo quarto, Berdun scandirà tutti i momenti chiave della partita, guidando i compagni ad un vantaggio consolidatosi soprattutto nella ripresa. Tra i ragazzi del S. Stefano Avis, dopo l’exploit iniziale di Sabri Bedzeti, autore di tutti e 7 i punti iniziali dei suoi, grande imprecisione al tiro e poca intensità in difesa: nel secondo quarto ci prova Andrea Giaretti, che chiuderà con 14 punti a referto, il miglior realizzatore dei suoi, poi Dimitri Tanghe, ma la Briantea84 va in crescendo nel corso della ripresa, lasciando presto poche speranze agli avversari. Chiude definitivamente il discorso ad inizio quarto quarto un doppio canestro in sequenza firmato dalla coppia Carlos Alberto Esteche (8 punti nel suo nuovo esordio in maglia Cantù) e Adolfo Damian Berdun (MVP del match con 17 punti), che lancia Cantù oltre i 14 punti di vantaggio. Ottime anche le prestazioni dei due azzurri Carossino e De Maggi, usciti alla distanza ma autori rispettivamente di 13 a 10 punti, molti dei quali particolarmente pesanti nel parziale del terzo e ultimo periodo.

“La soddisfazione più grande è vedere i frutti del lavoro svolto fin qui” – commenta al termine coach Daniele Riva, al primo successo sulla panchina della Briantea84. “Abbiamo condotto una partita ottima, con l’intenzione di condurla subito dalla parte nostra, convinti del nostro piano gara: e alla fine abbiamo avuto ragione. Sono convinto che questo sarà solo il primo di tanti successi insieme a questo gruppo di ragazzi splendidi”.

Dopo la Coppa Italia di Grottaglie, prossimo appuntamento con il basket in carrozzina italiano il 9 gennaio, con l’inizio dei campionati di Serie A e di Serie B, posticipato rispetto al calendario originale alla luce dell’evoluzione dell’emergenza sanitaria in corso.

S. STEFANO AVIS – UNIPOLSAI BRIANTEA84 CANTU’ 46 a 63 (12-19; 22-25; 35-45).

S. Stefano Avis: Giaretti 14, Bedzeti 12, Tanghe 8, Ghione 4, Veloce 4, Miceli 2, Castellani 2.

UnipolSai Briantea84 Cantù: Berdun 17, Carossino 13, De Maggi 10, Esteche 8, Saaid 8, Papi 3, Geninazzi 2, Buksa 2.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Next Post

Al fianco delle donne contro la violenza

ASCOLI – Quasi alla […]
Al Fianco Delle Donne Contro La Violenza

Subscribe US Now