A2: Ascoli resa incondizionata a Parma.

Spread the love

Parma 28 novembre 2009 – L’Ascoli inizia bene il primo tempo (3-6 al decimo) in casa del Parma, prima di cedere di schianto tra il 10’ e il 23’ minuto del primo tempo e vedersi superare grazie ad un parziale negativo di 12 a 0. Le assenze di Angeletti e Salvucci (rientreranno,forse, per sabato prossimo contro il Nonantola), unite al nervosismo ed alle incertezze di diversi bianconeri rendono ancora più difficili le cose agli uomini di Limoncelli che, ora dopo soltanto sei giornate vedono seriamente minacciata la salvezza lontana ora quattro punti (con l’Ascoli ferma ancora a quota 0).

 Inizio sprint dei bianconeri che colpiscono sia dalla distanza che dalle ali con Morale e Russo. La reazione dei padroni di casa è però veemente con l’Ascoli che non riesce a bloccarla, andando al riposo sotto di quattro reti, 17-13. Le assenze dei due pivot titolari non dà la possibilità di variare il gioco e la stanchezza inizia a tradire i bianconeri. Parma ne approfitta per allungare a suon di reti di Pieracci e chiudere l’incontro in tutta tranquillità 31 a 24. Per tutta l’Ascoli a partire dall’allenatore Limoncelli è giunta l’ora di fare autocritica, tutti sono concordi nella mancanza di resistenza specifica di gara ovvero, la possibilità di essere veloci ed efficaci per tutti e sessanta i minuti di gioco. Una situazione emersa fin dall’esordio con il Sassari (ma solo nella ripresa), mentre nelle altre gare, tale problema si è evidenziato nella parte centrale dei primi 30 minuti di gioco. Un problema che ha condizionato tutti gli incontri soprattutto quelli in trasferta dove è più difficile recuperare. In sintesi questa quinta sconfitta consecutiva dà la possibilità a tutti per una riflessione seria specie sulle motivazioni e il desiderio di superare i propri limiti emotivi,atletici e tecnici. E c’è subito l’occasione di invertire la rotta nel prossimo incontro. Ritmo,intensità,velocità e tenuta mentale questi gli elementi che i bianconeri sono tenuti a ricercare per elevare il loro livello di gioco e con esso la possibilità di centrare la prima vittoria in campionato. Sabato prossimo (5 dicembre, ore 18,30) al Pala Monterocco arriva il Rapid Nonantola. Un’occasione per il team del presidente Salvi per centrar la prima vittoria in campionato e rilanciare le proprie quotazioni in classifica.

 

PARMA ASCOLI 31 – 24             

Parma: Belli 3,Bertolucci 1,Bolzoni 1,Del Bono,Faiulli 2,Ferraresi 1,Ferrari 1,Grandi 5,Garavaldi 2,Maiavacchi 3,Pieracci 9,Vigliotti,Zagatti 2, Ferrari M.. All. Fanti

Ascoli: Di Gialluca F., Fioravanti,  Limoncelli 2, Morale 3,Ferretti 2, Di Gialluca A. 4,Salvi,Cinelli 1, Gaspari,Bolla 5,Russo 7,Angelini,Ciannavei. All. Mazzocchi/Limoncelli

Arbitri: Castro – Piazza

Note: primo tempo 17-13. Rigori: Parma – Ascoli 4/7. Minuti di sospensione: Parma 10 – Ascoli 10. Spettatori 100.

Testo di Emidio Cinelli