A2 Pallamano: Ascoli chiude il 2008 con una vittoria

ImageL’Ascoli torna alla vittoria contro il Pescara, ma quanta fatica risultato finale 28 a 21 – Beffa per l’under 18 sconfitta in casa di un gol dal Guardiagrele. L’Ascoli ha chiuso il 2008 sportivo vincendo contro il Pescara nell’ottava giornata del campionato nazionale maschile di serie A2, girone B. Il sette bianconero ha così colto la quarta vittoria stagionale. Bolla e compagni sono riusciti ad avere la meglio sulla formazione di Pavel Jurina per 28 a 21 al termine di una partita, dove pur non risparmiandosi le due formazioni non hanno espresso un livello di gioco eccelso. Contro un Pescara molto motivato, reduce da tre vittorie consecutive, la squadra di Fonti ha palesato nei primi dieci minuti di gioco la stessa incertezza difensiva messa in mostra nel primo tempo contro l’Ambra. La squadra padrone di casa si è espressa con personalità a solo a sprazzi , rimediando agli errori compiuti nel primo tempo con limpide occasioni da rete non concretizzate, con una condotta di gara più incisiva nella ripresa. La prima frazione di gioco ha fatto registrare un sostanziale equilibrio, apre le ostilità Di Valerio portando in avanti il Pescara al doppio vantaggio su rigore, pronto pareggio dell’Ascoli con Cotellessa e Russo. I bianconeri dimenticate le incertezze iniziali reagiscono e tentano di dare una svolta all’incontro, a metà della prima frazione di gioco il tabellone segna 9 – 5 per Bolla e compagni grazie a tre reti di Lucarini ed al solito Sgarella, ma i biancazzurri non mollano e recuperano fino al -1 guidati da uno scatenato Pieragostino.Il finale di tempo vede l’Ascoli non mollare le redini della partita grazie ala rete di Sgarella e due rigori di capitan Bolla, la sirena fissa il parziale sul 16 a 12. La ripresa vede un Ascoli più voglioso e che attua una difesa a tratti insuperabile, Sgarella è una diga e va in gol con facilità e in maniera spettacolare (10 reti per lui alla fine), Cotellessa è finalmente tornato ai suoi livelli , la squadra comincia a giocare come vuole Marcello Fonti e a 36’ il risultato dice + 6 per i marchigiani. Ma i ragazzi di Fonti vanno ancora in confusione e permettono al Pescara di farsi di nuovo sotto, in pochi minuti il tabellone segna 22-19(46’).Ancora una volta la formazione ascolana preme sull’acceleratore e allunga in maniera decisa con un doppio Cotellessa portandosi su un rassicurante vantaggio di 5 reti. Le flebili speranze degli abruzzesi si spengono negli ultimi dieci minuti di gioco con la formazione ascolana che rallentando il ritmo controlla agevolmente la partita sino alla sirena finale che sancisce sul punteggio di 28 a 21, la seconda vittoria casalinga della stagione. L’Ascoli si conferma al quinto posto in classifica in coabitazione con il Cingoli a quota 13 punti, mentre gli uomini di Jurina rimangono fermi a quota 9 insieme al Chieti. Migliori della partita senza dubbio l’italo-argentino Sgarella non solo per le dieci reti realizzati ma per la bella prestazione offerta in difesa ed il giovanissimo Pieragostino per il Pescara per la grande personalità espressa in campo e le 9 reti realizzate. Apparso davvero scadente l’arbitraggio della coppia arbitrale , incapace di gestire una partita corretta e tranquilla, soprattutto per la sconcertante prestazione del Signor Baroni di Bologna non in grado di applicare le regole di gioco più elementari. Under 18: Nonostante l’entusiasmo per il primo successo esterno in campionato, i giovani bianconeri non riescono ad allungare la loro striscia positiva e si arrendono, sia pur con un risultato di stretta misura 18-19, al Guardiagrele. I ragazzi ascolani guidati dalla panchina da Marcello Fonti hanno interpretato bene la partita fino a 5 minuti dal termine. Poi all’improvviso come accaduto altre volte i meccanismi di gioco della squadra vanno in tilt. Black-out fatale fatto di palle perse(tante), fretta di andare alla conclusione, così i bianconeri non riescono più a ricucire il doppio vantaggio degli abruzzesi perdendo la partita per una sola rete di scarto. Senza concedere alibi a capitan Ferretti e compagni, ma anche in questo incontro dobbiamo rilevare la disastrosa prestazione dell’arbitro Baroni che ha confermato senza ombra di dubbio la pessima impressione suscitata al termine della partita di sabato pomeriggio. Sosta: Ora i campionati sia di A2 e Under 18 si bloccano per la consueta sosta natalizia, ripresa prevista per il fine settimana di metà gennaio (17 e 18), con le due maggiori squadre bianconere impegnate in una doppia trasferta in terra d’Abruzzo, rispettivamente contro Chieti e Pescara. Auguri: La società bianconera augura a tutti un Sereno Natale ed un Felice 2009. Ascoli Pallamano: Collevecchio, Mignini, Cotellessa(5),Lucarini(4), Salvi(1), Russo(2),Bolla(4),Serpilli(1), Franchi(1), Sgarella(10),Valori,Pannelli, Di Gialluca F., Di Sabatino. Allenatore: M. Fonti Pescara: Zuccarini,Jurina, Adalmonte(1), Cozzi, D’Alonzo(1), D’Orazio, Di Marco(2), Di Valario(3), Kabtni(2), Morelli(1), Pelagatti(2), Pieragostino(9). Allenatore: P. Jurina Arbitri: Baroni Andrea – Gentile Mauro Primo tempo: 16-12. Spettatori: 200 circa. Ascoli Piceno, 21 dicembre 2008 Emidio Cinelli