A2: Pallamano, Ascoli urge immediato riscatto!

Spread the love

ImageDopo la brutta prestazione offerta contro Pescara la squadra allenata dal tecnico Fonti sabato affronterà il Chieti che lo segue in classifica ad un solo punto di distacco. Ascoli Piceno 23 aprile 2009 Torna ad esibirsi, sul parquet del PalaMonterocco, l’Ascoli Pallamano del tecnico Fonti che sabato pomeriggio (fischio d’inizio previsto per le ore 18,30) dovrà affrontare in una sfida ininfluente ai fini della graduatoria per entrambe le contendenti, il Chieti, squadra che la segue in classifica ad una sola lunghezza di distacco. Archiviata in fretta l’opaca prestazione che ha portato all’inopinata sconfitta contro il Pescara, l’Ascoli ha serrato le fila lavorando duramente in allenamento per ritrovare fiducia e concentrazione alla vigilia di un incontro importante per diversi giocatori bianconeri ai fini di una riconferma per la prossima stagione. In settimana, la dirigenza bianconera, ha fatto intendere a chiare lettere, che non tollererà più prestazioni come quella offerta sabato scorso in terra d’Abruzzo, e che da qui alla fine del campionato tutti i componenti della rosa dovranno ritenersi sotto esame. La formazione teatina allenata dall’argentino Menendez, è reduce della brillante vittoria casalinga contro Cingoli con un ruolino di marcia nel girone di ritorno di 3 vittorie e 5 sconfitte. Una squadra, quindi, alla portata di capitan Bolla e compagni, ma certamente avversario molto insidioso, come dimostrato ampiamente nella sfida dell’andata al Pala Santa Filomena, dove la squadra di casa prevalse di misura al termine di un incontro teso e combattuto. Il Chieti, al suo terzo campionato consecutivo in A2, poggia il suo baricentro sul trio: Rossetti, Maksene, Giampietro e l’italo argentino Baserga. Per il penultimo incontro casalingo della stagione l’allenatore dei bianconeri Fonti avrà a disposizione tutto l’organico; l’esperto tecnico siciliano sa che per superare momenti difficili come quelli attuali la formazione che scenderà in campo dovrà lavorare molto sulla continuità tra difesa ed attacco. Servirebbe a questo punto uno scossone ad una squadra che nelle ultime quattro partite ha racimolato solo una vittoria contro il Tavarnelle, troppo poco per chi ad inizio stagione puntava ad un campionato di prestigio. Già dalla partita con il Chieti si spera di ritrovare la vena realizzatrice dell’argentino Sgarella, in grande difficoltà nell’ultimo periodo, uno di quelli che più di tutti sta subendo la flessione. Si spera di ritrovare anche la grinta e l’esperienza del gruppo, fondamentale per questa squadra. La direzione di gara è affidata ai signori Romana – Romana. Ecco il quadro della 20^ giornata di ritorno: Falconara-Roma, Tavarnelle-Gaeta, C.S.Angelo-Fondi, Cingoli-Guardiagrele, Ambra-Pescara. Classifica: Fondi51, Ambra49, C.S.Angelo44, Gaeta42, Roma28,Cingoli26, Ascoli25, Chieti24, Pescara21, Falconara14, Tavarnelle7, Guardiagrele1 (Matematicamente retrocesso in serie B). E.C.