ANDATA OTTAVI DI COPPA MARCHE, FINALE AMARO

10397238_10201892030262706_1524533636504585566_oNell’andata di Coppa Marche l’Adverso PlanetWin365 esce sconfitto contro il Futsal Cobà con il risultato di cinque a tre. Resta un po’ di amaro in bocca ai ragazzi di mister Di Cesare in quanto i due gol sono arrivati proprio nei secondi finali, quando bastava gestire la partita. Nulla è comunque perduto, e nel retour-match i ragazzi ascolani dovranno vincere con tre gol di scarto in una partita che già si preannuncia infuocata, visto il dopo partita burrascoso accaduto davanti gli spogliatoi, che ha portato una multa salata ai padroni di casa.
La prima occasione della partita è sui piedi di Guerrieri, ma il suo bel tiro al volo termina di poco fuori. Risponde subito il Cobà con Malaspina, ma Traini è attento e devia in angolo. Si riaffaccia l’Ascoli nella metà campo avversaria prima con Felicetti che mira l’angolino ma Dorelli salva la sua porta, e poi con Clerici che calcia centralmente da una buona punizione. Al 10’ i locali passano in vantaggio con Malaspina che calcia in porta con la palla che colpisce il palo interno e finisce in rete. Poco dopo uno scatenato Malaspina impegna seriamente Traini. Al 19’ Adverso PlanetWin365 pareggia il conto con Pereira che di sinistro trova la porta dopo un bell’assist dell’ottimo Cao. Gli ospiti cercano il vantaggio ancora con Pereira, ma Dorelli respinge con una prodezza. Felicetti mette in mezzo una bella palla per Clerici che arriva in corsa e calcia direttamente sopra la traversa. A due minuti dal temine eurogol di Ricci per la squadra di casa: lancio dalle retrovie con tiro al volo in girata che si infila all’incrocio. Davvero un gol spettacolare. Reagisce prontamente la squadra ascolana con Clerici, che dopo aver sciupato una buona occasione si procura un calcio di rigore che Felicetti però spreca tirando fuori. Lo stesso Clerici colpisce l’incrocio dei pali prima della fine del primo tempo.
Il secondo tempo inizia con un paio di iniziative del Cobà sventate da Traini. L’Adverso non sta a guardare e ci prova senza successo prima con Pereira poi con Cao. Al quarto minuto arriva il pareggio grazie a Pereira dopo un’azione personale di Sestili che ruba palla in difesa, si invola in avanti e serve un pallone d’oro al compagno che deve solo spingere in rete. I sangiorgesi non ci stanno e si ributtano in avanti col solito Malaspina con Trani che respinge di piede la conclusione avversaria, poi con Marzetti in due occasioni calcia fuori da buona posizione. Al 13’ Malaspina sfrutta una palla rimessa male dai bianconeri e trova ancora l’angolino per il nuovo vantaggio. Passano cinque minuti e l’Adverso pareggia nuovamente il conto con Clerici, complice una deviazione di un difensore che spiazza Dorelli. A questo punto il campo diventa impraticabile a causa della forte umidità che bagna il terreno di gioco, con i giocatori che a stento si tengono in piedi. L’arbitro ferma la partita e convoca i due capitani: si decide per proseguire. A un minuto dalla fine il Cobà trova la rete della vittoria con Palmieri dopo una carambola. Ma non è ancora finita perché a pochissimi secondi dalla fine un’ingenuità bianconera permette ai locali di segnare la rete del 5-3 su rigore con Marzetti. Non c’è nemmeno tempo per battere la rimessa in gioco.
Finisce così la partita con le polemiche di cui abbiamo accennato in apertura.

Martedì 21 ottobre alle 22,00 al palazzetto di Monticelli appuntamento da non mancare. L’Adverso PlanetWin365 tenterà la “remuntada” e per questo chiama a raccolta tutti gli sportivi ascolani. Il passaggio di turno significherà ancora “Final Eight”, dove la società del presidente Cottilli non vuole mancare, per difendere il titolo di campioni n carica.

Futsal Coba:
Dorelli, Malaspina, Marzetti, Fabiani, Palmieri, Ledda, Ricci, Bagalini, Quondammatteo, Ventresca, Muzi, Amadio. All. Timi

Adverso PlanetWin365 : Traini, Clerici, Zambuchini, Guerrieri, Sestili, Cao, Pereira, Felicetti, Schiavi, Olivastri, Ionni, Simoni. All. Di Cesare

Marcatori: 1-0 Malaspina, 1-1 Pereira, 2-1 Ricci // 2-2 Pereira, 3-2 Malaspina, 3-3 Clerici, 4-3 Palmieri, 5-3 Marzetti