Ardemagni”Siamo primi ma è lunga e Bisogna stare calmi”

Al termine della gara vinta contro lo spezia a parlare e Ardemagni” Siamo contenti normale autostima ogni allenamento ogni partita. Siamo consapevoli dei nostri mezzi. Però è normale che da una parte non posso negare che bisogna stare coi piedi per terra perché essendo veterano della serie B.  Ho vissuto di questi momenti lo so che è bello guardare. Siamo primi ma è lunga e Bisogna stare calmi però da una parte sappiamo che siamo forti però bisogna sempre dimostrarlo ogni partita Allora giocato bene Sei tornato ma la dimostrazione che siete veramente una squadra adesso perché sono a Castellammare sincovich che bel pallonetto calcio punizione oggi hai fatto la stessa cosa tu poi alla fine vi siete abbracciati sono piccoli particolari che sembrano piccole ma invece sono grande per mia sorella Lorenzo invece quest’anno quando è arrivato il mister ci ha trasmesso quel senso di non pensare singolo più al gruppo Cioè io per dire se non segna mi accompagni devo fermare a fare 7 con andiamo in Serie A gli voglio schermo subito per dire penso solo l’Ascoli va normale che mi piace fare gol è il mio lavoro però è stato bravo a trasmetterci questa cosa pensare più al gruppo che casa singola. poi stiamo tanto insieme la giornata insomma facciamo colazione allenamento insieme siamo mezza giornata insieme tutti quanti e credo che questa cosa aiuti anche a contattarci sempre di più secondo me sì i voti alti li prenderei premono la tua sostanza sostanza nel gioco a sua volta prenota anche dal gol  che arriva che arriva anche con regolarità perché segnato anche a Castellammare quanto ti piace chiamo questo nuovo ruolo che hai con Zanetti? ma se devo essere sincero sono più comoda di rigore però credo che un attaccante al calcio di oggi deve anche saper fare due fasi e se c’è da sacrificarsi per la squadra glielo faccio a me non mi interessa proprio se devo fare il terzino lo faccio perché l’Ascoli vinca quindi non mi interessano mette a disposizione dei miei compagni di cosa mi chiede il mister come tutti quanti lo fanno non lo faccio solo io quindi e soprattutto troppo facile che siamo un po’ così grosso Così bassi Mario anche lui stava ed abbiamo già un po’ lamentato nessuno ciambella sul secondo palo liscio Forse da lavorare ancora un po’ e certe situazioni di gioco sì hai ragione e magari anche sofferto Però durante credo di 90 minuti soffrire contro una squadra forte a mio parere come l’ho spenta che sapeva palleggiare sapeva trovare i tempi hanno dei giocatori con ottimi piedi che sanno fare il possesso di palla è normale che da una parte ti mette anche in difficoltà però siamo stati bravi a tenere botta e a sfruttare le occasioni che ci hanno concesso che ha compiuto gli anni ieri quindi lui 80 anni veramente come da Cruz Quanto è bello