Arquata campione d’inverno al giro di boa

Pietro Mazzocchi
0 0
Read Time:1 Minute, 23 Second

Image Con l’attribuzione del titolo platonico di campione d’inverno, la compagine del presidente Marco Mongardini si accomiata dai suoi tifosi e dà loro appuntamento al 6 gennaio 2009 prima giornata del girone di ritorno.

Una vera e propria marcia trionfale, quella dell’Arquata. I numeri sono emblematici. Basta leggere la classifica. Nessuna, delle prime della classe dei nove gironi di Seconda categoria, ha fatto meglio della formazione di Peppino Amadio: 47 punti, frutto di 14 vittorie ed una sconfitta che, fino ad oggi, può vantare solo il Castignano di mister Paolettti, seconda forza del girone a sette lunghezze dalla capolista. Una formazione ben allestita, con il presidente Mongardini che non si è risparmiato pur di presentare ai tifosi di casa una squadra quanto mai competitiva. I risultati non mancano e lui gongola nella consapevolezza di aver operato bene, nelle scelte, avvalendosi di un buon gruppo di collaboratori e di giocatori di ottimo livello tecnico. Ma sentiamo cosa pensa il tecnico Amadio, subentrato all’allenatore Tassi che lo ha preceduto: "Ho ereditato una squadra che fino al momento del mio arrivo aveva fatto bene ed era prima in classifica. Gran merito va al collega e lo ringrazio. Per quanto mi riguarda – conclude Amadio – io non mi pento se sono tornato ad allenare una squadra di Seconda categoria. Quando ho parlato con il presidente Mongardini ho capito che era un’occasione da non perdere. Come ho più volte detto, ho sposato il progetto che la categoria perché lo ritengo quanto mai ambizioso ed interessante. Ed ora eccomi qui". Un treno che non bisognava perdere!

 

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Next Post

Micolucci: "Le vittorie restituiscono morale e convinzione"

L'ultimo a parlare tra […]
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com