Arquata, esonerato il tecnico Tassi

Image Il presidente dell’Arquata Calcio Foot Ball, formazione che milita nel girone I di Seconda categoria, Marco Mongardini: "Non basta essere primi in classifica a punteggio pieno (36 punti su altrettanti), ma non tollero che si manchi di rispetto verso i giocatori.

I giocatori sono un patrimonio per la società e pertanto vanno rispettati sia come atleti che come persone. Questo presupposto – continua il massimo esponente – è venuto meno in seno allo spogliatoio dell’Arquata e quindi, per il bene dei ragazzi, ho ritenuto opportuno esonerare il tecnico, Marco Tassi, al quale va la mia gratitudine per quanto di buono ha fatto. Questo il motivo dell’esonero e non altro, conclude Mongardini". Quindi? Una vera e propria lezione di etica e perché no di educazione comportamentale. I tecnici, nella duplice funzione di allenatore-educatore, non possono prescindere da questo presupposto. Ora, non rimane che chiedersi se il massimo esponente dell’Arquata ha fatto bene o no. Questo, lo vedremo in prospettiva futura. Se la memoria non ci tradisce, crediamo sia il primo caso almeno a livello Dilettanti. Intanto, in attesa del sostituto di Tassi la squadra è stata affidata al duo Di Matteo- Pirozzi e non a Pierantozzi che potrebbe cambiare casacca.