Arquata, OPERAZIONI DI MERCATO IN CASA ARQUATA.

ARQUATA – Il calcio mercato dell’Arquata Football Club, formazione neo promossa nel campionato di Promozione, non si ferma ai soli arrivi. C’è il problema degli esuberi o di quei giocatori che non fanno più al caso Arquata, ai quali dover dare una nuova collocazione. L’Arquata, sa quel che vuole: “Stiamo lavorando con acume cercando di ottenere i giusti riscontri in sinergie con il tecnico Vagnoni”. Così parla Mongardini e se lo dice il patron c’è da credergli. Dopo gli arrivi di Angelini (c. Samb), Crocetti (a. Montegiorgio), Pallotta (a. A. Piceno), Lanciotti (c. Monturanese), Sciamanna (d. A. Piceno), Del Gobbo (d. Vis Carassai), Sinonella (p. Spes Valdaso), De Luca (a. Vis Macerata), e Barraco (c. Sangiorgese). Ecco, invece, le partenze. Dovranno trovarsi una nuova sistemazione: Adriano Cannellini (c.’73), Andrea Marinucci (a.’82), Roberto Brandimarte (a.’80),  Merlonghi (c.), Mauro Bulzoni (d.’78), Ricci (p.) e Manuel Mongardini (d.’86) accasatosi con una squadra australiana di serie B. Questo, al momento, il quadro ufficiale degli arrivi e partenze giocatori in casa della neo promossa Arquata.. Ma finisce qui? Conoscendo il presidente, non è da escludere ultimi colpi di scena prima che il calcio mercato chiuda i battenti. “Vedremo! Non è detto che non ci siano nuovi arrivi. Il nostro sarà un campionato di vertice”. Tiene a precisare il massimo dirigente.       (gi.ca.)