Ascoli-Bari: Sala stampa

Spread the love

Benigni:Gubeti è giovane, qualche volta esuberante, forse a volte troppo. Ma sicuramente diverrà un campione. Per quanto riguarda la conferma di Mr Iaconi i giocatori ne parlano bene e si trovano a loro agio, ma crediamo di avere già le idee chiare sulle decisioni da prendere.

DAVIDE RAFFAELLO: "Sì, oggi sono abbastanza emozionato, sono al terzo anno qui ad Ascoli e il mio esordio in campionato di oggi è il riconoscimento alla stagione fantastica della Primavera bianconera. La mia dedica è a tutti i miei compagni".  Continua>>MISTER IACONI: "Partita difficile, lo sapevamo, il Bari era tra le squadre più in forma del momento. Sono contento per l’esordio di Raffaello, ha avuto una buona personalità; mi sembrava doveroso un attestato di stima nei confronti dei ragazzi della Primavera e giovani come Bellusci, Raffaello, Giorgi, che hanno svolto la preparazione pre-campionato con noi, possono far parte del futuro dell’Ascoli".

MISTER CONTE: "E’ una sconfitta che, a salvezza acquisita, ci può stare; abbiamo incontrato un gran calciatore, Guberti, sprecato per questa categoria e che, certamente, farà bene nella massima serie; devastante nell’uno contro uno e, per di più, vede anche la porta. Non so come certi giocatori sfuggano agli operatori di mercato. E pensare che in Serie A si vede gente che "’n ze po’ guardà".

GILLET: "L’Ascoli ha giocato meglio e ha meritato; non siamo abituati a subire tanto, ma oggi non abbiamo giocato una buona gara". Guberti: “Due goal che non servono per dimenticare la piccola disavventura a SST, sono cose che possono capitare, ma tutto è stato ingigantito. Sono contento che i miei gol siano serviti alla squadra per vincere”